Bimbo cade sui binari, ma Lorenzo non vuol essere chiamato eroe

Bimbo cade sui binari, e un ragazzo di 18 anni lo salva: Lorenzo Pianazza non vuole essere chiamato eroe

Bimbo cade sui binariDovrà ringraziare a vita il suo salvatore, il piccolo Mohamed, il bambino che, questa mattina, si trovava alla stazione della metro con la mamma quando, all’improvviso, ha lasciato la sua mano ed è corso verso la banchina della metropolitana lanciandosi sui binari della linea 3. Lorenzo Pianazza, di soli 18 anni, stava camminando verso la banchina quando si è accorto del gesto del bambino: senza pensarci due volte, il ragazzo è corso verso i binari, ha lanciato a terra il suo zainetto – temendo che potesse rappresentare per lui un  problema durante l’operazione di salvataggio – ed è sceso sui binari. Ha preso in braccio il bambino e l’ha restituito alla mamma, che in quel momento guardava scioccata l’evolversi degli eventi, come uno spettatore immobile ed impotente.

Un gesto eroico, quello di Lorenzo, che non poteva sapere che Claudia Castellano, che si trovava nella cabina di controllo di Atm e che ha visto tutta la scena, bloccando il passaggio della metro che stava per arrivare. Il bimbo di due anni è mezzo è salvo, grazie ad un giovane coraggioso che, però, ha affermato di non voler essere chiamato eroe.

Potrebbero Interessarti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *