Categoria: Salute

Irritazione da medusa: come comportarsi nel caso in cui si venga colpiti da una medusa. Allergie o problemi? Ecco come fare

Irritazione da medusaGeneralmente, entrare in contatto con una medusa non è una cosa problematica ma è al contrario qualcosa che può capitare a tutti, sia in Italia che altrove: se ci si trova in vacanza in una nazione diversa, è bene prestare però maggiore attenzione perché le meduse ed in genere pesci ed animali tropicali possono creare una reazione diversa, magari più forte ed importante, motivo per il quale essere pronti ad avere immediatamente la risposta concreta all’emergenza.

Per fortuna, i casi di effettivo rischio non sono tanti, ma possono comunque presentarsi situazioni davvero problematiche che è bene cercare di preventivare e conoscere prima di essere colpiti da qualcosa che potrebbe alla fine creare ancora più problemi. Cosa fare, comunque, nel caso in cui si venga colpiti da una medusa? La cosa più importante è quella di sciacquare la zona interessata con l’acqua di mare, evitando il più possibile almeno all’inizio di lavare con acqua dolce perché si rischierebbe di riattivare le cellule urticanti. Eventualmente si può aggiungere ad esso anche aceto da cucina diluito, ed è comunque bene contattare un medico in caso di problemi aggiuntivi.

Read Full Article

Contatto con una medusa: perché alcune persone reagiscono diversamente da altre? Ecco cosa può accadere e come comportarsi

Contatto con una medusaL’estate è ormai prossima alla fine, ed anche se in alcune zone del Sud Italia è ancora possibile dedicarsi un giorno al week end di mare e di ultimi bagni, certamente per molte altre regioni è già arrivato il momento di iniziare a pensare alle attività ed agli impegni. Tuttavia, c’è qualcosa che spesso dimentichiamo e che è invece bene ricordare per la nostra salute ed incolumità: parliamo infatti del contatto con una medusa che può essere un niente per molte persone, oppure può essere davvero devastante per altre.

La differenza sta chiaramente nella reazione e sostanzialmente anche nella differenza di pelle: c’è chi ha una pelle particolarmente delicata e quindi non riesce a sopportare questo genere di situazioni, e chi invece ha semplicemente un piccolo fastidio che tende a passare velocemente. Bruciore, fastidio, dolore sono sicuramente le problematiche più diffuse, e questo non devono chiaramente preoccupare: ci si deve invece preoccupare quando ad esse si associano fastidi più importanti, come ad esempio problemi di respirazione e contestuale senso di soffocamento, segno dell’eventualità di un arresto cardiocircolatorio in corso. E in questo caso, la corsa in ospedale è d’obbligo.

 

Read Full Article

Punture vespe allergia: ecco come ci si deve comportare in questo caso

Punture vespe allergiaLe api e le vespe, ma anche i calabroni, possono essere davvero fatali, o meglio, può essere fatale il loro pungiglione, che se nel caso delle vespe non rimane attaccato alla pelle, spesso invece con le api è necessario estrarlo, stando anche molto attenti ad evitare di creare problemi aggiuntivi in quanto la sacca che viene rilasciata con esso potrebbe avere del veleno.

Peggio ancora se si è allergici alla puntura di vespa o di ape: in questo caso, la situazione può davvero degenerare ed essere davvero importante. Come comportarsi, allora, nel caso di punture vespe allergia? Prima di tutto bisogna agire in maniera preventiva ovvero evitando di ritrovarsi faccia a faccia con uno di questi insetti. È bene anche portare con sé il kit di emergenza da utilizzare nel caso in cui si venga inavvertitamente punti: il kit di farmaci di emergenza può infatti davvero salvare la vita.

Inoltre, è anche bene essere lucidi e pronti a correre in ospedale: nel caso in cui si sia allergici in maniera conclamata, ma ovviamente anche nel caso in cui si sia visto di essere allergici a causa della presenza di sintomi che non erano mai comparsi, come senso di nausea, costrizione, soffocamento o giramento di testa.

Read Full Article

Punture api e vespe cosa fare: ecco cosa fare e come comportarsi se non si è allergici

Punture api e vespe cosa fareNon solo zanzare, ma anche api, vespe ed altri insetti possono diventare fastidiosi per la nostra salute e soprattutto per la nostra incolumità: motivo per il quale è sempre bene, specialmente per evitare rischi ancor più importanti, sapere se si è allergici a qualche insetto ed agire quindi di conseguenza.

In particolar modo il rischio più importante è quello che riguarda api, vespe e calabroni: i quali, nel caso di puntura, possono addirittura diventare fatali per chi è allergico al suo veleno. Chi soffre di allergia deve quindi essere consapevole di questa situazione e deve pertanto essere pronto ad evitare i punti che potrebbero essere più colpiti da questi insetti che potrebbero essere appunto api, vespe o calabroni.

Nel caso di puntura, comunque, cosa fare? Se si tratta di un’ape, è bene evitare di schiacciare la sacca perché ciò sarebbe una scelta controproducente, dal momento che si penetrerebbe ulteriormente il veleno nella zona colpita. In ogni caso, bisogna subito provvedere anche all’estrazione del pungiglione, avendo anche ben dura di lavare la parte pulita con acqua e sapone per disinfettare bene, applicare una garzina e quindi anche una crema al cortisone. Stesso trattamento nel caso di puntura di vespa, con la differenza che però non si deve estrarre il pungiglione, in quanto esso non rimane all’interno della pelle.

Read Full Article

Punture di insetti: se sono api o vespe possono addirittura essere fatali, specialmente se si soffre di allergie e simili

Punture di insettiPunture di insetti: nel corso della stagione estiva è purtroppo abbastanza comune e diffuso avere a che fare non solo con gli aspetti positivi dell’estate, ovvero mare, sole, possibilità di relax e di divertimento, ma anche con qualche aspetto negativo che può essere in qualche modo associato ad eventuali rischi e insidie.

I rischi, chiaramente, ci possono essere un po’ ovunque: al mare come in montagna, in estate è piuttosto facile che avvengano situazioni negative, come ad esempio punture di insetto. Le più pericolose possono essere soprattutto le api e le vespe, la cui puntura per alcuni soggetti arriva addirittura ad essere fatale: perché se è vero che in moltissimi casi la puntura di ape o di vespa è semplicemente un fastidio – che può avere una durata sostanzialmente limitata – purtroppo non per tutti è la stessa cosa. Ci sono, infatti, persone totalmente allergiche, che presentano una situazione di allergia tale da provocare molti più disturbi di quanto si potrebbe immaginare: è quindi bene ricordare che, nel caso in cui dopo la puntura si iniziasse a percepire qualche fastidio più importante, come ad esempio giramenti di testa, nausea, o senso di soffocamento, è bene agire nell’immediato e andare subito in ospedale.

 

Read Full Article

4 caffè al giorno: secondo quanto emerge dalle recenti ricerche scientifiche condotte da ricercatori e scienziati, consumare fino a 4 caffè al giorno significa contare su un vero e proprio toccasana, una sorta di panacea

4 caffè al giornoÈ un dato di fatto importante e chiaramente anche inaspettato, quello che emerge dagli ultimi studi condotti di recente in merito al benessere che potrebbe essere provocato proprio dall’uso e dal consumo di ben 4 caffè al giorno: mentre un tempo si riteneva – chiaramente sbagliando, a questo punto – che il caffè fosse comunque un elemento non particolarmente positivo per la nostra alimentazione, oggi si ritiene al contrario che questa bevanda possa essere non solo salutare, ma anche molto interessante dal punto di vista di prevenzione e salute.

Addirittura, secondo le ricerche, il caffè sarebbe in grado di introdurre un rischio di morte minore fino al 64%: è quanto si evince dalla ricerca che di recente è stata presentata proprio in merito, da parte degli scienziati e studiosi nel corso del congresso ESC, la conferenza europea di cardiologia che si è tenuta in questi giorni a Barcellona. Lo studio è stato effettuato su un campione di ventimila persone, nel corso del progetto che aveva come obiettivo quello di valutare ed esaminare il legame tra il consumo di caffè ed il rischio di mortalità.

 

 

Read Full Article

Insetti e meduse al mare: i rischi a cui si può andare incontro e come agire

Insetti e meduse al mareIl mare può essere sicuramente un ambiente ricco di elementi positivi non solo per la salute del corpo, ma anche per quella della mente: infatti, esso è un ambiente che ci permette di riposarci e di rilassarci, consentendoci così di staccare nettamente la spina dall’ambiente della quotidianità, fatto di corse al lavoro, pesanti discussioni in ufficio, e chiaramente da tanti momenti che faremmo fatica a definire positivi.

Insomma, andare al mare in estate è un vero toccasana per la salute psicofisica, ma talvolta – specialmente per alcuni soggetti che possono essere definiti “a rischio” – esso può anche essere un momento di scarsa tranquillità, proprio per via di alcuni aspetti caratteristici. Pensiamo, ad esempio, al fatto che al mare si possono incrociare innumerevoli insidie, come vespe ed insetti che possono pungere e provocare bruciore, dolore e molte allergie, oppure ancora meduse e pesci che potrebbero essere davvero dannosi per la nostra salute.

Rimediare velocemente ed in maniera celere, avendo ben cura di avere calma e sangue freddo è molto importante, perché permette di ottenere il massimo della possibilità di trattamento immediato e di cura che ovviamente è importante dare al proprio corpo, per non avere conseguenze importanti. Attenzione, soprattutto, alle possibili reazioni allergiche!

Read Full Article

Dimagrire in estate e mantenersi in forma è possibile: e lo si fa in misura maggiore con l’aiuto di alcuni alimenti

In estate si tende sempre di più ad andare alla ricerca di alimenti che possano in qualche modo far dimagrire o comunque mantenersi in forma: la prova costume è sicuramente uno degli incentivi più importanti in merito, ma non è certamente l’unico, dal momento che sono sempre di più le persone – e a sorpresa, sono sempre di più soprattutto gli uomini – che vanno alla ricerca di indicazioni e consigli su come perdere peso anche per una questione di salute.

Dimagrire in estate Mens sana in corpore sano, dicevano gli antichi. E quale sarebbe il metodo migliore per avere un corpo perfetto? Secondo gli esperti, è molto importante mantenersi in forma attraverso una corretta alimentazione che, abbinata alla giusta attività fisica ed anche ad uno stile di vita meno carico di stress, può davvero rappresentare motivo di miglioramento del proprio corpo ed anche della propria mente.

A questo proposito, vengono quindi indicati una serie di alimenti che possono aiutare a contrastare il senso di pesantezza che è possibile avere durante il periodo estivo: ma quali sono questi alimenti salva linea?

Si parla soprattutto di cibi come il pesce, che con il magnesio è in grado di contrastare l’antiestetico ristagno dei liquidi; per contrastare il gonfiore, però, non devono mancare l’acqua, e bevande diuretiche, magari a base di tè verde.

 

Read Full Article