Categoria: Economia

Controlli fisco: vengono effettuati più regolarmente sui versamenti oppure sui prelievi bancari o allo sportello? Quali sono i comportamenti più diffusi per effettuare in maniera lecita il controllo fiscale ed evitare così l’evasione, un vero e proprio dramma in Italia?

Controlli fiscoSono i prelievi, oppure i versamenti sui conti correnti bancari, ad essere considerati in maniera importante dal fisco per quel che riguarda i controlli che vanno portati avanti da parte del fisco? È questa una domanda chiaramente molto diffusa che, ad oggi, è sicuramente abbastanza comune porsi, in merito alle varie vicissitudini che accadono quotidianamente.

I controlli fiscali, si sa, rappresentano sicuramente una paura e motivo di timore per molti, ma bisogna pur ammettere che essi sono, al giorno d’oggi, dei controlli che si rendono necessari affinché abbia modo il controllo dell’evasione fiscale – alla base, spesso, anche delle tasse elevate per i cittadini che pagano regolarmente e che fanno, in maniera lecita e regolare, il loro dovere di contribuente.

Ma quali sono i controlli effettivi che vengono effettuati? Versamenti in contanti e bonifici bancari sono i controlli più diffusi sui contribuenti normali – ovvero dipendenti e disoccupati – mentre per quel che riguarda i professionisti, anche i prelievi possono essere motivo di controllo.

Read Full Article

Risparmio a Natale: la spesa può essere fatta controllando preventivamente i volantini dei supermercati

Le feste di Natale – che come sappiamo iniziano il 24 dicembre e terminano, con l’ultima festività, il 6 gennaio – portano sempre spese da affrontare. Una spesa che riguarda ovviamente gli acquisti alimentari e quelli legati, ad esempio, ad imbandire le tavole, e che è certamente una spesa importante, che si somma ovviamente a tutte le altre, quelle destinate ai regali e non solo.

Risparmio a NataleA Natale, infatti, se da una parte è vero che, come recita un celebre spot televisivo, siamo tutti più buoni, dall’altro ci costringe anche a far fronte ad alcune uscite economiche non indifferenti: i regali, il cibo, ma anche le bollette salate. Come fare, allora, per risparmiare un po’?

Nell’approfondimento di oggi pensiamo sia bene parlare di uno specifico settore, che può rappresentare chiaramente una scelta sostanziale e molto importante per risparmiare sulla spesa alimentare. Infatti, la scelta del risparmio ed un discorso simile può essere applicato anche alle varie spese di Natale: studiate bene i volantini dei supermercati della vostra zona, e, a seconda di ciò che vi serve, prendete le varie cose laddove costano meno. Anche in questo caso il risparmio è assicurato.

Read Full Article

Come risparmiare sui regali: una scelta efficace, che però non deve riguardare necessariamente solo le festività natalizie ma deve fare riferimento anche a tutte le feste, come compleanni, onomastici, e molto altro

Come risparmiare sui regaliIl Natale è un periodo in cui sempre più spesso ci si affida alla tradizione. E la tradizione prevede, chiaramente, prima di tutto molte spese, dal punto di vista economico, per quel che riguarda non solo l’effettivo costo di pranzi e cene, ma anche per quel che riguarda i regali di Natale.

È molto importante, e lo sappiamo molto bene adesso più che mai, cercare di risparmiare durante le festività, optando per regali semplici e d’effetto ma anche economici: e risparmiare sui doni non deve essere una scelta efficace solo durante le feste di Natale, ma in generale in tutte le situazioni dell’anno, come ad esempio feste di compleanno, onomastico, e molto altro.

Chiaramente non bisogna peccare di avidità o di taccagneria, ma si può comunque fare un minimo di attenzione, per poter avere il portafoglio meno leggero a Natale. Anzitutto, i regali: non riducetevi all’ultimo minuto, ma fateli per tempo, magari mesi prima, approfittando anche di sconti e promozioni laddove applicati. Il Black Friday e il Cyber Monday, in questo senso, possono capitare a fagiolo. Questo, inoltre, vi alleggerisce anche dallo stress di cercare disperatamente i doni negli ultimi giorni.

Read Full Article

Regali al risparmio: ecco la realtà che rappresenta questo Natale 2017 e le ultime novità in merito ad una festa che premia anche l’oculatezza e non solo l’abbondanza

Regali al risparmioPotrebbe essere considerata come una vera e propria realtà del Natale 2017, quella di cui stiamo per parlare: i regali al risparmio sono infatti un’opzione molto importante, quando il denaro a nostra disposizione non è molto e quando i regali da fare, al contrario, sono molti di più rispetto alle nostre reali possibilità.

Risparmiare durante le feste di Natale potrebbe essere una scelta comunque oculata ed importante, e non è detto che il risparmio che si riesce ad ottenere sia per forza da considerare come un aspetto negativo. Al contrario, invece, possiamo chiaramente ammettere che un dono fatto con furbizia ed un pizzico di astuzia – pensiamo ad esempio al fatto di donare qualcosa che abbiamo acquistato online, magari con un’offerta – è certamente una scelta importante.

La fine dell’anno, si sa, generalmente viene accolta dai più con una certa gioia, in maniera quasi spasmodica. I regali sotto l’albero, le decorazioni, i pasti prelibati, le ferie e le vacanze. Tuttavia, le varie festività di Natale comportano anche degli stress non indifferenti, su tutti quelli per le varie spese.

Read Full Article

Regali Natale più diffusi: quali saranno, secondo le ultime indagini in merito, i doni natalizi più diffusi di quest’anno, che gli italiani acquisteranno in buona parte con un prestito

Regali Natale più diffusiLe ultime indagini su prestiti e finanziamenti parlano chiaro: gli italiani, per quest’anno, hanno deciso di non rinunciare al piacere del Natale e di rivolgersi ad una finanziaria oppure ad un istituto di credito nel caso in cui abbiano bisogno di denaro in più per affrontare le varie spese di Natale come regali, settimana bianca, ed altre spese importanti di questo periodo.

Parliamo però dei regali Natale più diffusi e cerchiamo quindi di capire quali siano, in sostanza, i doni maggiormente effettuati dagli italiani che si rivolgono ad una finanziaria per ottenere denaro in prestito. In cima alla classifica vi sono i regali di elettronica specifica per la casa, come appunto elettrodomestici: aspirapolvere, forno a microonde, fornetto elettrico, lavatrici sono tra i doni più acquistati dalle famiglie. Al secondo posto della classifica si trovano invece le spese di mobili ed arredamento, con ben il 26,7% di voti; al terzo posto i giocattoli e al quarto – sorprendentemente ultimo – i prodotti di tecnologia, come appunto smartphone e tablet, ma anche computer e tutto ciò che è utile a questo proposito.

Read Full Article

Multa a Unilever Italia: comportamento sbagliato, secondo Antitrust, che ha notificato una multa di 60 milioni di euro con l’accusa di abuso e strategia volta ad ostacolare le altre aziende

Multa a Unilever ItaliaÈ stato decisivo l’intervento dell’Antitrust in merito al comportamento giudicato illecito da parte di Unilever Italia: alla società italiana del gruppo anglo olandese che si occupa della produzione e della vendita di gelati è stata infatti comminata una multa, proprio da parte dell’Antitrust, che intende tutelare consumatori e commercianti da una strategia aziendale che è a dir poco discutibile.

La multa è di un importo che fa riflettere: si parla, infatti, ad oggi, di ben 60 milioni di euro di gabella che è stata portata avanti ai produttori di gelati a causa di un comportamento non solo discutibile, ma anche decisamente negativo nei confronti dei consumatori di gelati. Infatti, secondo l’Antitrust che ha già provveduto a notificare la multa ad Unilever Italia, l’azienda avrebbe portato, con la sua strategia, ad un danno sostanziale che riguarda i produttori di gelati di piccola entità e le piccole imprese sarebbero state infatti inglobate da questa strategia esclusiva, che comporta clausole e condizioni che tendono chiaramente ad ostacolare la concorrenza. E secondo l’Antitrust si tratta di abuso di un potere, un abuso che tende così  a mettere i bastoni tra le ruote alla concorrenza  e che, appunto, va controllato.

 

Read Full Article

Aumento prezzi uova e poche uova tra gli scaffali: secondo le ultime statistiche, la causa sarebbe nel Fipronil

È apparso come un vero e proprio mistero, una di quelle situazioni che lasciano pieni di dubbi e di perplessità: stiamo parlando del caso relativo all’aumento prezzi uova, un aumento che è risultato essere a dir poco sostanziale, specialmente negli ultimi periodi e che è tra l’altro abbastanza inspiegabile per molti di noi.

Aumento prezzi uovaAd esso, si è associata anche la quasi totale assenza delle uova tra gli scaffali di molti supermercati: pochissime, infatti, sono le uova presenti tra gli scaffali dei negozi e dei centri commerciali adibiti alla vendita alimentare: secondo le ultime statistiche in merito e in base alla denuncia del Codacons, addirittura si parla di un 30% in meno di uova presenti, rispetto ai tempi “buoni”. Ma qual è il motivo principale per cui ciò accade?

Possiamo dire che principalmente, a determinare questa situazione complessa, potrebbe essere stata l’allarme sanitario legato alla presenza di Fipronil, insetticida tossico, che è stato rilevato in quantità oltre le soglie previste, proprio nei mesi scorsi. Secondo le stesse statistiche, le uova sarebbero letteralmente scomparse perché molti allevamenti utilizzano in maniera illecita questa sostanza, e per questo motivo, dopo l’allarme Fipronil, sarebbero stati costretti a ritirare dal mercato i loro prodotti.

Lo stop della produzione, quindi, sta causando la situazione appena descritta: poche uova tra gli scaffali, prezzi quasi raddoppiati.

 

Read Full Article

Negozi online e-cig: cosa potrebbe cambiare quando avverrà l’emanazione della legge che prevede lo stop alle vendite delle sigarette elettroniche in rete

Negozi online e-cigDa quando sono nate e sono state quindi sviluppate le sigarette elettroniche, molte cose sono cambiate e sicuramente le polemiche non hanno mai cessato di esistere. Perché se da un lato è vero che la sigaretta elettronica è un prodotto molto interessante per chi intende smettere di fumare, dall’altro lato essa è stata spesso vista non tanto come opportunità per sostituire gradualmente quest’ultima al fumo e poi eliminare anche questo strumento, ma quasi come alternativa al fumo stesso.

Da quando le sigarette elettroniche sono entrate a far parte della quotidianità, sono stati quindi tantissimi i negozi che hanno iniziato la vendita delle e-cig anche online; ed accanto a questa vendita si sono posizionate anche quelle relative eventualmente alla vendita non solo dei dispositivi ma anche dei vapori e dei liquidi ad essa associati.

Con la decisione sempre più vicina in merito all’eliminazione delle sigarette elettroniche dalla vendita online, si avrà quindi tempo fino al 31 marzo 2018 per la scelta di nuove regole e dei requisiti che serviranno per poter vendere questo prodotto in maniera legale e soprattutto rispettosa del fisco.

Read Full Article