Categoria: Cultura

Napoli città pericolo: è quanto emerge dai recenti dati sulla città, evidenziati dal Sun

Napoli città pericoloÈ considerata come la città del sole, del mare, una delle più belle città in assoluto in Italia, ma anche in tutto il mondo: la città dove è nata la pizza, e quella che ha dato i natali anche a molte prelibatezze culinarie. Ma anche quella della musica, dell’arte, del folklore: mille, insomma, sono gli aspetti positivi di Napoli, una delle città più belle e caratteristiche di tutta Italia.

Ma possiamo sostenere che, oltre ad essere una delle città più belle, è anche una delle più pericolose al mondo; la notizia è stata resa nota di recente dal Sun, che ha evidenziato come la città di Napoli sia stata considerata tra i dici posti più pericolosi in assoluto in tutto il mondo. Secondo il giornale inglese, quindi, Napoli potrebbe essere messa alla stregua di altre città importanti, ma molto pericolose, come ad esempio Mogadiscio, Raqqa, Caracas, San Pedro Sula e molte altre ancora.

È il “sistema” – vale a dire la camorra – il grande colpevole di questa posizione in classifica: senza di esso, infatti, ci sarebbero molti morti in meno e, quindi, anche un minore incremento di pericolosità.

Read Full Article

Risparmio idrico: saper salvaguardare la terra e aiutare la collettività, ma anche il nostro portafogli

Risparmio idricoLa salvaguardia della terra è diventata un obiettivo primario ed indispensabile per la collettività: poiché infatti le risorse che abbiamo a disposizione non è detto che siano inesauribili, è sempre molto importante cercare un rimedio ad una situazione complessa, come quella a cui si potrebbe andare incontro. Inoltre, questa scelta inoltre permetterebbe anche di spendere meno denaro per i soddisfare la nostra esigenza ed in questo caso sarebbe un vero e proprio sostegno, per le nostre tasche, dal punto di vista del consumo di acqua.

Come è ormai noto sin dai tempi delle scuole, la superficie terrestre è ricoperta per circa 2/3 da acqua ma solamente il 2,5% è dolce e adatta a scopi alimentari o agricoli.

L’inquinamento ed i vari processi nocivi, hanno provocato con il passare degli anni un impoverimento della salubrità delle acque adatte agli esseri viventi e, per questo bisognerà essere veloci e concreti per cercare di fare migliorare i processi distruttivi, evitando prima di tutto gli sprechi.

Lo spreco di acqua che facciamo soprattutto presso le nostre utenze domestiche statisticamente è molto alta ma con alcune accortezze, potremo riuscire facilmente a ridurli dando benefici all’ambiente e al nostro portafogli.

Read Full Article

Lasciata all’altare, decide di festeggiare comunque, insieme ad amici e parenti: la storia della 39enne di Sorso

Lasciata all'altarePoteva essere un momento di quelli da dimenticare, ma una donna è riuscita a trasformare il suo peggiore incubo – quello di essere abbandonata sull’altare – in un momento di gioia: perché, quando ha scoperto che il suo futuro marito non si sarebbe presentato alla cerimonia nuziale, la 39 enne di Sorso, provincia di Sassari, ha deciso che avrebbe comunque festeggiato insieme ad amici e parenti. E lo ha fatto in grande stile, invitando la sua famiglia ed i suoi amici all’interno del ristorante che era stato già prenotato e pagato per la festa nuziale: ma la protagonista assoluta è stata lei, senza il futuro marito che, proprio qualche ora prima dalle nozze, aveva deciso di dare forfait.

Un ripensamento, per il giovane militare dell’esercito in Sardegna, che ha deciso all’ultimo minuto di non volersi più sposare, si è blindato in caserma ed ha annullato le nozze dopo le continue chiamate da parte della fidanzata e del celebrante. Che infine ha dovuto avvisare la mancata sposa ed i parenti dell’assenza del giovane. A quel punto, dopo i primi minuti di tensione, la donna ha chiesto agli invitato di farle compagnia e di festeggiare le mancate nozze tutti insieme: dopotutto, se l’ex fidanzato ha deciso di lasciarla proprio a pochi passi dal sì, forse ha davvero qualcosa da festeggiare.

Read Full Article

Graduatorie terza fascia:  a cosa si riferiscono il modello A2 ed il modello A2bis e qual è la differenza sostanziale

Graduatorie terza fasciaMancano ormai poche ore alla scadenza ufficiale della presentazione della domanda per l’inserimento o l’aggiornamento all’interno delle graduatorie terza fascia: questa domanda – che è in fondo una richiesta che viene effettuata dal laureato per poter insegnare all’interno di scuole o istituti sia di scuola media primaria che secondaria – va infatti presentata entro oggi, sabato 24 giugno 2017.

Tuttavia, sono ancora tanti i dubbi che riguardano questa tipologia di domanda, ed uno tra questi riguarda in particolare la differenza sostanziale tra il modello A2 ed il modello A2bis: qual è la differenza? Quando si deve presentare il primo modello e quando, invece, va presentato il modello bis?

La domanda con modello A2 va presentata solo da chi, per la prima volta in assoluto presenta domanda di inserimento nelle graduatorie di terza fascia, oppure da chi è stato già incluso precedentemente all’interno di queste graduatorie e vuole solo aggiornare la propria posizione – ovvero indicare la sua nuova disponibilità per il triennio. Il modello A2bis, invece, fa riferimento al laureato che abbia la necessità di indicare anche degli insegnamenti aggiuntivi, oltre che l’aggiornamento del punteggio.

Read Full Article

Riti esami di maturità: ecco quali sono i più diffusi nella quotidianità di oggi

Riti esami di maturitàSi stanno tenendo proprio in questi giorni gli esami di maturità: forse, gli esami più importanti nel corso della vita di una persona che, proprio come un vero rito di passaggio, attraversa la strada che va dalla giovinezza all’età adulta, dalla spontaneità alla responsabilità. Ci vorranno molti anni per riconoscere questa verità, ma un giorno, il maturando di oggi, riuscirà a capire di esser stato davvero fortunato a poter vivere questi momenti, che ripensandoci un domani, verranno comunque visti come dei momenti tranquilli e spensierati, nonostante tutto.

L’esame di maturità è uno dei temi su cui sicuramente gravitano moltissime notizie. E tra di esse, ad esempio, possiamo ricordare le informazioni relative ai riti che vengono effettuati proprio in funzione di questi esami: quali sono i più interessanti?

I riti relativi agli esami di maturità sono tra i più disparati, e servono sicuramente per tranquillizzarsi e per raggiungere un po’ di pace e di serenità dopo tanti mesi di studio. Secondo recenti informazioni che provengono da Skuola.net, tra i riti più diffusi vi sono, ad esempio, quello di sedersi accanto al proprio compagno di classe più fortunato; indossare un portafortuna; portare un santino a scuola o, in alternativa, essere in grado di utilizzare una penna che sia stata benedetta durante le prove scritte.

Read Full Article

Blue Whale ma non solo: oggi ci fa paura il fenomeno del Blue Whale, il gioco della balena blu che istiga alla morte. Ma gli ultimi anni hanno visto protagonisti molti “giochi” simili, altrettanto pericolosi

Blue Whale ma non soloIl fenomeno della “balena blu”, il gioco a prove verso il suicidio sta purtroppo mietendo un numero sempre più elevato di vittime. Fino ad oggi, si calcolano centinaia di ragazzine e ragazzini colpiti da questo gioco, un fenomeno molto rilevante, che lascia pensare e che fa riflettere su una serie di aspetti da non sottovalutare: il primo dei quali è indice del livello di debolezza psicologica di questi giovani, che si lasciano trascinare da un gioco mortale; il secondo potrebbe invece indicare il livello di solitudine e di incertezza a cui i ragazzi di oggi vengono lasciati, spesso abbandonati da genitori inconsapevoli o distratti.

Ma a quanto pare, stando alle ultime analisi e statistiche, il fenomeno di cui oggi tanto si parla in tv o tra le pagine di giornale non è il solo degli ultimi anni. Lo scoppio del fenomeno del Blue Whale sta facendo riflettere in merito alla presenza di molti altri fenomeni simili, di molti altri giochi dell’orrore che hanno istigato al suicidio. E che non sono solo esistiti a partire dai social network, ma anche lontani da questi ultimi: per citarne qualcuno, si ricorda ad esempio il gioco del soffocamento,  di cui si è parlato a partire nel 1995 e che ha visto almeno 82 giovani morti.

Read Full Article

Social per adulti: Facebook è utilizzato soprattutto dagli over 35

Social per adultiSembra essere finito il tempo in cui i genitori si lamentavano con i propri figli, rei di utilizzare in maniera eccessiva ed incontrollata il computer, lo smartphone, e tutti quegli strumenti altamente tecnologici che al giorno d’oggi rappresentano la quotidianità per tutti. Una quotidianità che se solo fino ad una decina di anni fa caratterizzava solo giovani e giovanissimi, oggi ci vede assistere ad una importante e rilevante inversione di tendenza.

Perché, secondo quanto è stato anche reso noto dall’esperto italiano di social media Vincenzo Cosenza, che ha effettuato i suoi studi e le sue rilevazioni utilizzando lo strumento Facebook Advertising sui 30 milioni di utenti attivi, oggi sono soprattutto gli over 35 a popolare il noto social network. L’utilizzo di Facebook è infatti nettamente calato, specialmente per gli under 18, la cui fascia di età rappresenta un decremento importante.

Giovani sempre meno social e adulti sempre più alla ricerca di certezze e di conferme? Difficile dirlo. Quel che è certo è che lo strumento viene utilizzato da 7 milioni di persone di età compresa tra i 36 ed i 45 anni, in netta crescita rispetto a qualche anno fa. Crescono anche le fasce di età compresa tra 19 e i 24 anni e tra i 30 e 35 anni, del 10%. L’unica fascia che decresce, invece, è quella dei minori di 18 anni.

 

Read Full Article

Festa 2 giugno in Italia: tanti eventi, mostre e spettacoli per celebrare la ricorrenza della Festa della Repubblica

Festa 2 giugno in ItaliaÈ prevista per oggi la ricorrenza in cui si celebra la Festa della Repubblica Italiana: e proprio nella giornata di oggi, in cui ricorre la giornata dedicata alla festa della Repubblica che in Italia ebbe inizio il 2 giugno 1946, si celebra un giorno molto importante per la storia d’Italia, il giorno in cui gli italiani scelsero quale forma istituzionale dare al nostro paese. Una forma istituzionale che divenne immediatamente, per scelta dei cittadini italiani, repubblica e non monarchia, e che oggi continua a proclamare valori importanti come libertà, di pensiero e di parola, ma anche eguaglianza sociale ed umana.

Oggi, quindi, si celebra un momento importante dal punto di vista politico e sociale, ed è anche per questo che in tutta Italia possiamo trovare, in maniera abbastanza dislocata, vari eventi, diversi spettacoli, mostre ed opportunità di condivisione e divertimento, oltre che di conoscenza della nostra storia e cultura.

Tra i vari eventi, molto sentiti sono quelli della capitale: a Roma, infatti, si terrà la tradizionale sfilata militare ai Fori Imperiali con parata e frecce tricolori, mentre saranno aperti al pubblico i giardini del Quirinale e il Senato.

Read Full Article