Categoria: Cultura

Pesca subacquea, consigli e suggerimenti su come migliorare i tempi di apnea, per dedicare al meglio il proprio impegno ed onorare passione e fascino

Pesca subacqueaLa pesca subacquea permette a chi la pratica di affrontare tante bellissime avventure in fondo al mare. È pur vero che, approfittando dello sport che si sta praticando il sub sarà in grado di portare delle provviste di pesce alla propria famiglia che al giorno d’oggi appaiono molto salutari dato che anche la difficolta che spesso si ha a reperire del pesce fresco.

La pesca subacquea va fatta in apnea, ma non tutti i pescatori e soprattutto coloro che questo sport lo praticano da poco tempo, riescono ad avere dei tempi lunghi dai quali astenersi dal respirare: esiste la possibilità di seguire dei corsi adatti a questo scopo, dove vengono insegnate varie tecniche che permettono di raddoppiare o triplicare addirittura i tempi di apnea in base al corsista.

In linea di massima la tecnica migliore per praticare una buona apnea è quella di riuscire il più possibile a decontrarre i muscoli e ad essere il più rilassati possibile durante il momento in cui si pratica questo sport: inoltre durante la discesa bisognerà limitare il più possibile la dispersione di ossigeno e senza andare velocissimi.

Read Full Article

Conseguenze fenomeno spose bambine: quali sono le conseguenze sociali, fisiche e psicologiche, di questo fenomeno a lungo termine ed a breve termine

Conseguenze fenomeno spose bambineÈ molto importante continuare a fare una degna campagna di sensibilizzazione per evitare l’insorgenza di un fenomeno purtroppo oggi molto grave, che è quello delle spose bambine: le conseguenze di questo fenomeno sono immediate, perché le bambine costrette a sposarsi devono assumere dei doveri che non dovrebbero competere loro, come quello di essere abusate sessualmente in un’età in cui il sesso dovrebbe essere una sfera intoccata dalla loro mente. Spesso, queste bambine vengono addirittura lacerate e ferite durante il rapporto carnale con il marito/carnefice, con gravi conseguenze per la loro salute e per la loro normale crescita.

Vi sono poi anche delle conseguenze a lungo termine, che secondo quanto è stato anche di recente dichiarato da Anju Malhotra, esperto Unicef che ha studiato in maniera molto contestualizzata e precisa questo fenomeno, sono ugualmente molto gravi. Le bambine costrette a sposarsi in età precoce smettono di studiare: diminuiscono le possibilità di andare a scuola e di istruirsi, e diminuiscono allo stesso modo le possibilità di crescere dal punto di vista economico e sociale.

Nessun progresso può essere reale se il fenomeno non cessa di esistere, ed è proprio per questo scopo che ci si sta battendo.

 

Read Full Article

Abito nozze costoso? Ecco alcuni consigli su come evitare di spendere troppi soldi per l’abito del matrimonio

Abito nozze costosoIl matrimonio rappresenta per chi decide di sposarsi sicuramente il giorno più bello e più importante. Ma anche il giorno in cui, chiaramente, si tende a spendere un bel po’ di soldi perché le spese sono tante e le cose da fare per rendere questa giornata davvero indimenticabile lo sono allo stesso modo.

Cosa fare, allora, per spendere di meno?

Una idea molto interessante potrebbe essere quella di cercare di evitare uno sperpero di denaro per quel che concerne gli abiti di nozze. Infatti, se da un lato è vero che in genere una donna tende a sognare un outfit principesco, è dall’altra parte anche vero che per ottenerlo non è sempre necessario spendere un sacco di soldi. Pertanto, un consiglio in questo senso risiede nel fatto di poter fare delle scelte ugualmente importanti, senza rinunciare al piacere dell’abito desiderato ma anche senza essere costretti a spendere un sacco di soldi.

In che modo? Sappiamo che i modelli per la sposa sono in genere molto dispendiosi: pertanto, si potrebbe optare per il noleggio dell’abito, oppure per il riutilizzo dell’abito della mamma, magari modificando la taglia e alcuni elementi, per rendere possibile un uso poco costoso e sicuramente unico.

Read Full Article

Aggiornamenti dispositivi telefonici: perché sono così importanti e quali sono i motivi per cui le patch ed i vari aggiornamenti devono essere effettuati sempre dall’utente

Aggiornamento dispositivi telefoniciNei giorni scorsi abbiamo dato importanza e rilevanza ad un fatto che riguarda uno dei dispositivi telefonici di casa Samsung, un vero e proprio top di gamma che, come è noto, prende il nome di Samsung Galaxy 7: si tratta di un dispositivo del quale, chiaramente, vi sono molte cose da dire e molti aspetti da prendere in considerazione, incluso anche il fatto che questo dispositivo, come molti altri di questo genere, richiede spesso degli aggiornamenti da parte dei suoi utenti.

Ma a cosa servono gli aggiornamenti per i dispositivi Samsung e perché sono così efficaci ed importanti? In sostanza, quando si parla di un aggiornamento oppure di una patch, si fa riferimento ad una modifica in parte del sistema operativo o comunque di alcune sue parti, volta sempre al miglioramento efficace del prodotto.

Pertanto in qualunque caso, gli aggiornamenti sono sempre consigliati: servono anche a sistemare eventuali bug che possono essere sorti, ad esempio, con aggiornamenti precedenti, magari non particolarmente attenti. Si consiglia però sempre di tenere il dispositivo collegato magari ad una connessione stabile.

 

Read Full Article

Storia Steven Bradbury: qua è la vera storia del personaggio che oggi consideriamo unico nel suo genere

Storia Steven BradburySteven Bradbury, è nato a Camden, in Australia, il 14 ottobre 1973, ed ha rappresentato il proprio paese, presso le Olimpiadi Invernali di Salt Lake City, nel 2002. Bradbury prese parte ai 1000 metri dello short track, ed era considerato come il supersfavorito: non a caso, tecnicamente, la sua uscita si sarebbe già concretizzata ai quarti di finale, allorché giunse terzo alle spalle dei due favoriti per la vittoria finale, Apollo Ohno e Marc Gagnon.

Quest’ultimo venne tuttavia squalificato, e Steven Bradbury, ripescato, ebbe la possibilità di passare il turno, raggiungendo la semifinale. Anche qui, pur essendo considerato come il meno abile e dotato dei concorrenti in gara, la buona sorte continuò ad arridergli: con la squalifica di Satoru Terao, e le cadute dei vari Kim Dong-Sung, Mathieu Turcott e Li Jiajun, riuscì a conquistare una insperata finale.

Finita qui? Macché: il pattinatore australiano, pur accumulando un grande ritardo nella gara per l’assegnazione delle medaglie, all’ultimo giro riuscì a superare tutti gli avversari: in successione, infatti, caddero Jiajun e Ohno, trascinandosi anche gli altri due favoriti, Turcotte e Ahn Hyun-Soo, lasciando quindi campo aperto ad un incredulo Bradbury, che a Salt Lake City conquistò la prima medaglia d’oro di sempre in un’Olimpiade Invernale per il suo paese, divenendo quindi una celebrità locale: non a caso, da allora, in Australia nacque il modo di dire “fare un Bradbury”, per indicare un trionfo del tutto inatteso.

Read Full Article

La straordinaria epopea di Steven Bradbury: un personaggio molto importante e ricercato all’interno del mondo dello sport

La straordinaria epopea di Steven BradburyAl giorno d’oggi, nel mondo del calcio, così come quello di altri sport e, più in generale, in un qualsiasi contesto, non è raro assegnare le proprie preferenze, quando si scontrano due avversari, alla parte meno forte, considerata sfavorita.

Il giovane rampante, il novellino, il “debole” che riesce clamorosamente a sovvertire i pronostici, è un po’ il sogno di tutti, e rappresenta anche una sorta di monito di speranza: la consapevolezza che nessun traguardo è impossibile da raggiungere, per quanto improbabile possa essere, anche laddove quella consapevolezza di non riuscire di essere forti pare superare ogni altra possibile speranza. L’incarnazione di ciò che stiamo parlando, nella sport, può essere agevolmente rappresentata dal celebre Steven Bradbury, ex pattinatore di short track: personaggio importante ad oggi, era considerato un supersfavorito ovvero colui che tecnicamente non avrebbe mai potuto vincere e che invece riuscì a conquistare il podio all’interno del suo sport.

Oggi considerato come il mito, ovvero come la speranza dei trionfi inattesi, egli è una vera e propria realtà a cui fare riferimento, quando tutto sembra perduto e ci pare di non avere abbastanza forze per andare avanti.

Read Full Article

Come risparmiare sui regali: una scelta efficace, che però non deve riguardare necessariamente solo le festività natalizie ma deve fare riferimento anche a tutte le feste, come compleanni, onomastici, e molto altro

Come risparmiare sui regaliIl Natale è un periodo in cui sempre più spesso ci si affida alla tradizione. E la tradizione prevede, chiaramente, prima di tutto molte spese, dal punto di vista economico, per quel che riguarda non solo l’effettivo costo di pranzi e cene, ma anche per quel che riguarda i regali di Natale.

È molto importante, e lo sappiamo molto bene adesso più che mai, cercare di risparmiare durante le festività, optando per regali semplici e d’effetto ma anche economici: e risparmiare sui doni non deve essere una scelta efficace solo durante le feste di Natale, ma in generale in tutte le situazioni dell’anno, come ad esempio feste di compleanno, onomastico, e molto altro.

Chiaramente non bisogna peccare di avidità o di taccagneria, ma si può comunque fare un minimo di attenzione, per poter avere il portafoglio meno leggero a Natale. Anzitutto, i regali: non riducetevi all’ultimo minuto, ma fateli per tempo, magari mesi prima, approfittando anche di sconti e promozioni laddove applicati. Il Black Friday e il Cyber Monday, in questo senso, possono capitare a fagiolo. Questo, inoltre, vi alleggerisce anche dallo stress di cercare disperatamente i doni negli ultimi giorni.

Read Full Article

iPhone XI nel 2020: il dispositivo telefonico di casa Apple potrebbe presto essere una realtà per i fan dei prodotti

iPhone XI nel 2020L’attesa che i fan del prodotto telefonico di casa Apple – ovvero, iPhone X – hanno dovuto portare avanti con molta pazienza, è stata sicuramente ripagata: infatti, le recensioni su questo dispositivo di casa Cupertino non sono state affatto deludenti ed hanno invece rappresentato una realtà efficace ed interessante, quella di prodotti che spesso indicano rispetto per le esigenze di una società in continua evoluzione e che, quindi, cambia sempre di più.

E così, vista anche l’evidente contentezza dei fan, iPhone Xpotrebbe non essere solo: a quanto sembra, un giorno arriverà anche un suo “fratello maggiore”, l’ iPhone XI.

iPhone XI in uscita nel 2020?

Dato il successo realizzato da iPhone X, pertanto, Apple starebbe pensando anche all’ipotetico iPhone XI. Un’indiscrezione non totalmente campata per aria, ma lanciata da una fonte piuttosto autorevole, ossia quella di Chul-Joong Kim, componente del gruppo Jeffries.

Secondo Chul-Joong Kim, per il suo iPhone XI, Apple punterà con grande forza ai display OLED, che nel 2020, per l’appunto, dovrebbero andare incontro ad uno splendore che per il momento gli è ancora sconosciuto. Non solo: lo schermo potrebbe raggiungere addirittura i 6,5 pollici.

Read Full Article