Categoria: Attualità

Avevano nascosto undici involucri contenenti 12 grammi di marijuana nelle crepe di un muro, nella speranza non venissero trovati dalle forze dell’ordine che, nel corso di un vero e proprio blitz, hanno denunciato un ragazzino minorenne segnalandone altri due per possesso di stupefacenti. La retata antidroga è avvenuta al porto di Verbania da parte della polizia, entrata in azione in un’area sovente frequentata dai giovani.

La retata anti droga della polizia di Verbania

Ne hanno trovati sei sul posto, fermandoli ed effettuando una serie di verifiche e perquisizioni atte a stabilire se stessero facendo uso di droga: in seguito ad un’attenta analisi le forze dell’ordine hanno individuato la marijuana in diversi involucri posizionati nelle crepe del muretto sul quale poco prima si trovavano i giovani, tutti portati in questura.

Denunciato un minorenne, due segnalati

I più grandi, tutti maggiorenni, sono stati lasciati andare dopo aver stabilito che non avessero nulla di illecito addosso. I tre minorenni sono stati perquisiti: nelle tasche di un 17enne le autorità hanno trovato sette involucri contenenti sei grammi di marijuana e per questo il ragazzo è stato denunciato con l’accusa di detenzione di droga ai fini dello spaccio. Gli altri due ragazzini, entrambe minorenni, sono stati segnalati come consumatori alla Prefettura.

Read Full Article

Si chiude con un ricco numero di arresti e con una coppia ai domiciliari, l’importante operazione antidroga condotta dalla polizia di Verbania non soltanto nel comune del VCO ma anche nelle città di Varese, Vercelli e Novara.

Italiani e maghrebini tra gli arrestati

Tra gli arrestati figurano sia italiani che maghrebini mentre la coppia è finita ai domiciliari poichè sorpresa con un chilo di hashish nascosto nel seggiolino del figlio più piccolo. secondo la ricostruzione della Polizia di Stato di Verbania la droga veniva ordinata dal Marocco: il volume del traffico di stupefacenti scoperto è di circa 15 chili, equivalente ad un giro d’affari stimato in 100mila euro.

Un bar di Pallanza la logistica dello spaccio

Stando a quanto riportato da VerbanoNews la base logistica dello spaccio era nientemeno che un bar nel cuore di Pallanza, nella città di Verbania: qui arrivava la droga e veniva smistata per poi essere venduta. Le indagini dei poliziotti hanno permesso di smantellare l’intero sistema, con numerose ordinanze di custodia cautelare in carcere tra italiani e maghrebini.

Read Full Article

Lavori al via nel mese di marzo a Verbania. Si tratta di una serie di interventi, per una durata complessiva di otto settimane che potrebbero aumentare solo in caso di periodi di maltempo, per la moderazione della velocità veicolare e la messa in sicurezza dei pedoni a Verbania Intra e nelle vie della zona della Sassonia alle quali si andranno ad aggiungere altre due settimane per effettuare gli interventi sugli asfalti.

Il cronopogramma dei lavori

Un cronoprogramma stabilito in seguito all’approvazione della giunta ed in particolare del sindaco Silvia Marchionini e dell’assessore ai lavori pubblici Roberto Brigatti che hanno ricordato che tali interventi sono in linea con le indicazioni del piano del traffico approvato nelle ultime settimane del 2018. La partenza dei lavori è fissata per l’11 marzo 2019: obiettivo è anche quello di rispondere alle richieste di maggiore sicurezza avanzate dai cittadini sia per quanto riguarda il transito dei pedoni che quello dei veicoli.

L’azienda incaricata degli interventi

Si occuperà degli interventi, il cui costo è stimato in poco più di 100mila euro, la ditta Arona Scavi con la supervisione dell‘architetto Vincenzo Curti che li ha redatti: verrà incrementata la visibilità degli attraversamenti e degli incroci, sarà disegnata una nuova viabilità e verranno creati nuovi percorsi destinati ai soli pedoni.

Sicurezza e riduzione della velocità

Tra via Milazzo, via Perazzi e via Palestro in programma vi sono interventi di rialzamento della carreggiata, di incanalamento della viabilità allo scopo di moderare la velocità andando a restringere la carreggiata riservata ai veicoli a motore, di rialzamento della carreggiata.

Modifiche alla viabilità

Con particolare attenzione per i raccordi tra strade principali e laterali; in via Roma sono previste le più importanti modifiche alla viabilità, verrà infatti introdotto il senso unico verso Intra alta mentre in via Volturno il senso unico sarà a scendere, con l’obiettivo di formare un anello viabilistico lungo il quale convogliare i flussi di traffico. Anche le vie Palestro, Milazzo, Magenta e Marsala saranno interessate da interventi di moderazione della velocità.

Read Full Article

Se le sono date di santa ragione due coniugi di Verbania in via di separazione. la violenta lite è ben presto degenerata e dalle parole di è passati ai fatti: l’episodio è avvenuto sabato 16 gennaio ma solo nei giorni seguenti se n’è avuta notizia. Lo scontro prima verbale e poi fisico tra moglie e marito ha reso necessario l’intervento della polizia ed entrambe sono stati medicati in ospedale a causa delle ferite riportate.

Botte tra moglie e marito, in ospedale

Secondo la ricostruzione dei fatti tutto è nato quando la donna si è recata nell’abitazione del marito, dal quale si stava separando, per riprendere la bambina. I due avrebbero iniziato a litigare ma ben presto avrebbero iniziato a picchiarsi, una vera e propria aggressione nel corso della quale è stato l’uomo ad avere la peggio, riportando una sospetta frattura del setto nasale oltre ad una serie di contusioni in diverse parti del corpo.

La coppia si stava separando

La donna ha sferrato infatti numerosi pugni e calci contro il marito, la cui prognosi diffusa dal Dea dell’ospedale Castelli, dove è stato portato per farsi curare le ferite, è di venti giorni. Solo alcune escoriazioni invece per la donna che, furiosa, ha colpito ripetutamente il quasi ex al volto ma anche alle gambe e alle braccia. La donna dovrà rispondere per lesioni davanti al giudice.

Read Full Article

Ha iniziato a rollarsi una canna sull’autobus, mentre si recava a scuola, non rendendosi conto del fatto che sul mezzo fossero presenti i Carabinieri. Ha rischiato grosso una ragazza minorenne, fermata dalle forze dell’ordine a Verbania dopo aver iniziato a confezionarsi lo spinello.

Minorenne prepara canna sul bus, fermata

I Carabinieri se ne sono accorti e hanno aspettato che la giovane scendesse dall’autobus per mostrarle i tesserini e fermarla, per poi portarla al comando provinciale. L’episodio si è verificato nella mattinata del 5 febbraio 2019 e ha coinvolto i militari del Nucleo operativo radiomobile, impegnati in un’operazione in borghese avviata allo scopo di contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti.

Verbania, operazione in borghese dei Cc

La minorenne non stava spacciando ma ha comunque commesso un illecito amministrativo e per tale ragioni è stata segnalata alla prefettura di Verbania. Gli agenti della compagnia Carabinieri verbanese si erano mescolati tra gli studenti presenti su uno degli autobus di linea con i quali quotidianamente raggiungono le scuole notando che la giovane stava preparando la canna per poi fumarla. L’obiettivo principale dell’operazione, tra l’altro, era finalizzato proprio a contrastare lo spaccio tra i minorenni.

Read Full Article

La famiglia di Flavio Prati, il geometra di 68 anni morto in un incidente stradale avvenuto ad Ornavasso, attende di poter stabilire la data del funerale. Distrutti dal dolore per la scomparsa del loro caro, residente a Domodossola, devono infatti aspettare la decisione degli inquirenti in merito alla volontà di effettuare o meno l’autopsia della salma, che si trova all’obitorio dell’ospedale Castelli di verbania.

Incidente stradale Ornavasso, la dinamica

L’incidente stradale è avvenuto il 2 febbraio sul tratto di collegamento tra la frazione di Ornavasso e Domodossola, un rettiliono che corre tra grossi alberi; Flavio Prati, stando alla ricostruzione degli inquirenti, avrebbe perso il controllo del veicolo, una Skoda Fabia, intorno alle 10.30; lo schianto contro un albero è stato tremendo e, di rimbalzo, l’auto è poi finita al centro della carreggiata.

Vigili del fuoco e soccorritori sul posto

Sul posto sono giunti pochi minuti dopo i soccorritori volontari della Croce Verde di Gravellona Toce insieme ai vigili del fuoco provenienti da Verbania, per estrarre l’uomo dalle lamiere della sua auto, l’unico mezzo coinvolto nel sinistro; sono stati effettuati i tentativi di rianimazione in loco, risultati purtroppo vani. Le forze dell’ordine hanno effettuato i necessari rilievi allo scopo di accertare la dinamica dell’incidente e del conseguente schianto.

Chi era Flavio Prati

Se ne sono occupati gli agenti della polizia stradale di Verbania; Prati era conosciuto: il suo studio era a Masera mentre la sua abitazione era a San Quirico, Domo. Sposato con Valeria, aveva due figli, Andrea e Simone. L’autopsia potrebbe accertare se prima del sinistro, l’uomo sia stato colpito da un malore o se l’incidente sia la conseguenza di un attimo di distrazione. (foto di repertorio)

Read Full Article

Approvata la delibera riguardanto il progetto di riqualificazione dei parcheggi di via Umberto a Gravellona Toce. Il via libera è stato dato dall’amministrazione approvando di fatto, in consiglio comunale, il progetto di fattibilità tecnica ed economica definitivo ed esecutivo in seguito al quale potrà essere avviata la riqualificazione del parcheggio ubicato a poca distanza dall’asilo nido di recente costruzione in via Umberto del Signore.

Riqualificazione parcheggio, delibera approvata

Come riportato sulla delibera, si trata di un progetto predisposto allo scopo di “riqualificiare l’area urbana centrale destinata a parcheggio pubblico in via Umberto Del Signore, centro della città nelle immediate vicinanze degli esercizi commerciali di vicinato in ivi presenti”.

Un progetto da 80.000 euro

La finalità ultima dei lavori in programma a Gravellona Toce, con un intervento complessivo di 80mila euro, è quella di “potenziare il tessuto locale con la realizzazione di nuovo parcheggio pubblico e migliorare la fruibilità pedonale con creazione di marciapiedi ciclo pedonali di collegamento, per migliorare l’accessibilità alle realtà commerciali minori presenti”, si legge sulla delibera approvata.

Read Full Article

Dopo una domenica caratterizzata dal freddo, la giornata di lunedì sarà, per Verbania, lievemente più mite. E’ quanto emerge dalle previsioni meteo riguardanti Verbania e, più in generale, il VCO per lunedì 28 gennaio 2019, con le nuvole e la pioggia che lasceranno spazio a cieli poco nuvolosi e ad un aumento delle temperature che si attesteranno tra i 3 e i 12 gradi, contro una massima di soli 3 gradi nel corso della domenica precedente e zero termico a 750 metri.

Previsioni meteo Verbania lunedì 28 gennaio

Nella giornata di lunedì invece lo zero termico si attesterà più in quota, a 1350 metri, con venti moderati provenienti da nord-nordovest che si intensificheranno nel corso delle ore pomeridiane, provenienti dalla medesima direzione. Niente allerta meteo dunque per l’avvio dell’ultima settimana di gennaio 2019, a cavallo con febbraio.

Meteo VCO martedì 29 gennaio 2019

La situazione muterà martedì 29 gennaio con possibili precipitazioni in arrivo nelle ore serali o notturne: la giornata trascorrerà invece con una situazione meteorologica positiva, cieli prevalentemente sereni o poco nuvolosi e temperature comprese tra 1 e 11 gradi, con zero termico che si attesterà a 1300 metri. I venti, deboli al mattino provenienti da Nordovest, da Nord-Nordest al pomeriggio ma sempre deboli.

Neve in arrivo mercoledì 30 gennaio

La pioggia della notte potrebbe lasciare il posto alla neve nella giornata di mercoledì 30 gennaio: secondo le previsioni meteo per Verbania ed in generale per tutta la provincia, i cieli saranno molto nuvolosi con possibili deboli nevicate durante le ore mattutine. Nel pomeriggio è previsto un graduale miglioramento della situazione con schiarite in serata: complessivamente dovrebbero crearsi accumuli nevosi di 1, massimo 2 centimetri.

Le temperature

La temperatura calerà notevolmente rispetto al giorno precedente, con minime di 1 grado e massime di 4 gradi e zero termico a soli 600 metri. Infine i venti: assenti o molto deboli al mattino, deboli nelle ore pomeridiane, provenienti da direzioni variabili nel corso della mattinata e da Nord-Nordovest nel pomeriggio. Vi è dunque un’allerta meteo per neve, anche se bisognerà attendere il bollettino ufficiale aggiornato della Protezione Civile.

Read Full Article