Categoria: Attualità

Sorrisi, lacrime, brividi e risate. E’ così sintetizzabile il successo di Eko Dance International Project, gruppo compostoi da diciotto ballerini guidati dall’artista Pompea Santoro, che hanno donato vere emozioni al pubblico intervenuto al teatro Il Maggiore di Verbania. Un perfetto binomio tra tecnica della disciplina classica e movenze contemporanee che ha stregato gli spettatori, emozionati nell’ammirare il frutto del prezioso lavoro di ricerca condotto dal coreografo svedese Mats Ek, noto anche come “il genio della danza contemporanea”.

Atletismo, movenze contemporanee e tecnica classica

Da segnalare che lo spettacolo è stato introdotto dall’Associazione Psicologi del Verbano Cusio Ossola che hanno organizzato un dibattito con la ballerina Pompea Santoro, affrontando argomenti di grande rilevanza e facendo emergere una serie di segreti del mondo della danza. Ma non solo perchè ai partecipanti è stata offerta anche la possibilità di prendere parte, prima dello spettacolo, ad un momento formativo pomeridiano.

Un momento formativo pomeridiano

Occasione per seguire la preparazione fisica quotidiana dei ballerini, al lavoro per affrontare i tanti spettacoli in programma sia in Italia che all’estero. L’evento è stato organizzato dall’Associazione culturale Nuovo Balletto: vi hanno preso parte le allieve della ballerina Franca Dal Fratelli, alla guida del centro di formazione per la danza classica contemporanea e il flamenco, nel comune di Verbania.

Le allieve hanno introdotto lo spettacolo

Le stesse allieve, che nel pomeriggio si sono allenate con sbarra e variazioni per migliorare l’elasticità del proprio corpo, hanno introdotto la serata nel corso della quale sono state proposte, in chiave moderna, Giselle, Carmen, La Bella Addormentata e tanto altro.

Read Full Article

E’ arrivata fino a Verbania e diverse persone sono rimaste coinvolte. E’ la truffa del finto avvocato, messa in atto da due napoletani di 20 e di 48 anni che hanno organizzato un sistema truffaldino con la complicità di telefonisti dalla Spagna. Le indagini non si sono fermate dopo il loro arresto da parte dei carabinieri di Vercelli, avvenuto nel mese di luglio 2018.

La truffa del finto avvocato anche nel VCO

Le autorità hanno infatti approfondito il caso scoprendo che le truffe non venivano messe in atto soltanto nel Napoletano, estendendosi verso nord, fin nel Vco e nel Novarese. Le vittime, soprattutto anziani, venivano abbindolate telefonicamente con la notizia di un presunto (ma falso) incidente di un loro parente che rendeva necessario l’intervento di un legale.

Colpi accertati anche a Verbania

A quel punto i due truffatori raggiungevano le persone a casa facendosi consegnare denaro contante o, in alternativa, oggetti preziosi. La coppia è stata arrestata con l’accusa di associazione per delinquere finalizzata alla truffa, concorso in tentata truffa, sostituzione di persona dopo aver accertato i primi colpi da loro messi a segno.

L’esito delle indagini

Ma approfondendo l’indagine i militari sono riusciti a portare il totale dei colpi a 43: di questi, alcuni sono avvenuti proprio a Novara e Verbania. Complessivamente il 20enne ed il 48enne erano riusciti a racimolare almeno 100mila euro. I Carabinieri hanno però messo la parola fine a questo sistema di raggiri.

Read Full Article

Il suo volto è stato mostrato anche a Chi l’ha Visto e sul caso potrebbe essere a breve messa, purtroppo drammaticamente, la parola fine. Anche se solo gli esami del Dna potranno chiarirlo con concretezza, prove ed indizi raccolti in merito ai resti ritrovati tra Vogogna e Pieve Vergonte, lungo il greto del fiume Toce, sabato 30 marzo, sembrano lasciare pochi dubbi sull’identità della vittima.

Resti sul Toce, sono di Tomàas Bim?

Si tratterebbe di Tomàs Bim, residente a Pallanzeno ed impegnato come operaio in una fabbrica di Piedimulera, scomparso nel nulla proprio da questo paese il 20 maggio 2018. Il 27enne ceco indossava infatti scarpe sportive color grigio che corrisponderebbero a quelle trovate vicino ai resti; ma anche brandelli di tessuti impigliati nella vegetazione sembrerebbero, da una prima analisi, essere riconducibili al materiale dello zaino che il giovane aveva con sè il giorno della sua scomparsa.

Unica persona scomparsa in Ossola

A chiudere il cerchio vi sono inoltre i numeri: il ragazzo è l’unica persona scomparsa negli ultimi anni in Ossola. Dopo la denuncia della famiglia, erano state immediatamente avviate le ricerche, purtroppo senza alcun esito; ma le indagini sono si sono fermate, anche su richiesta dell’ambasciata della Repubblica Ceca all’Italia.

La ricostruzione dei fatti

Secondo la ricostruzione dei fatti il 20 maggio, all’1.30 della notte, Tomàs Bin ha parlato con la moglie (residente in Repubblica Ceca) al telefono: a lei avrebbe detto di essere appena uscito da un bar, intenzionato a tornare a casa. Questo non è mai avvenuto e, quando il giorno seguente non si è presentato al lavoro colleghi e famiglia hanno iniziato a telefonargli; il cellulare ha squillato fino alle 17 del giorno successivo per poi risultare spento.

Le ricerche

I Carabinieri, grazie alle tracce telefoniche, sono riusciti ad individuarne la posizione, in una piazzola vicino a Piedimulera; da quel momento sono scattate le ricerche. Il ritrovamento dei resti a fine marzo 2019 potrebbe mettere la parola fine al caso anche se solo l’esame del Dna potrà confermare la sua identità e la successiva autopsia permetterà di chiarire le cause del decesso.

Read Full Article

Con la scusa di chiedere un’informazione ad un passante lo hanno fermato e rapinato. L’increscioso episodio si è verificato a Intra, frazione del comune di Verbania: qui, come riportato da Verbanonews, a soli duecento metri dal comando della locale Polizia Municipale, in via Cesare Battisti, un uomo sarebbe stato avvicinato da un’auto color grigio, stando alle informazioni ricavate ascoltando la testimonianza della vittima.

Finta informazione per rubare l’orologio

Sul veicolo, stando a quanto descritto, vi erano una donna e un uomo e uno dei due, la donna, avrebbe chiesto al passante, un sessantacinquenne, un’informazione. Dopo aver notato che al suo polso c’era un Rolex, con un’abile e studiata mossa è riuscita a strapparglielo dal braccio. A quel punto la vittima ha reagito, cercando di fermare la donna che era uscita dal mezzo e che è riuscita a tornare nel veicolo: il suo complice è partito alla massima velocità e nella collutazione il passante è caduto, fortunatamente senza riportare ferite.

Polizia e vigili indagano sull’accaduto

Ha immediatamente allertato i vigili di Verbania e la Polizia che hanno raccolto la sua testimonianza e avviato le indagini predisponendo anche una serie di posti di blocco sulle vie di accesso al comune. L’episodio è avvenuto il 1 aprile 2019: al momento i due rapinatori non sono stati al momento individuati.

Read Full Article

Mai come in queste settimane si attende l’arrivo del maltempo sul Verbano-Cusio-Ossola. E, stando alle previsioni meteo relative al Piemonte e alle sue province, le piogge potrebbero arrivare a brevissimo. Non oggi, lunedì 1 aprile, giornata caratterizzata da cieli poco nuvolosi o, nelle ore pomeridiane, variabili ma senza precipitazioni, con temperature comprese tra 21 e 8 gradi, venti deboli da nord nordovest la mattina e sudest durante il pomeriggio, e zero termico a 2600 metri.

Maltempo, lieve peggioramento dal 2 aprile

Ma da martedì 2 aprile, giornata nel corso della quale le previsioni per Verbania e comuni limitrofi indicano un progressivo aumento della nuvolosità con la possibilità, in serata, di piogge deboli fino a 4 mm. Le temperature previste per martedì 2 aprile sono comprese tra 18 gradi (massima) e 10 gradi (minima), con venti pressochè assenti durante la mattina e provenienti da est-sudest nel pomeriggio.

Mercoledì con rovesci e temporali a Verbania

I rovesci veri e propri dovrebbero invece arrivare mercoledì 3 aprile: è infatti presente un’allerta per pioggia che rappresenterebbe, per i territori del verbanese, una vera e propria boccata d’ossigeno dopo il lungo periodo di siccità che ha caratterizzato i mesi di febbraio e marzo.

Allerta piogge Piemonte

Si prevedono cieli molto nuvolosi o coperti sin dalle prime ore della giornata con possibilità di deboli piogge che andranno intensificandosi nelle ore serali. Possibili rovesci a carattere temporalesco con previsione di 77 mm di pioggia e un crollo delle temperature, comprese tra 13 e 7 gradi. Si abbassa anche l’altitudine dello zero termico, 1750 medtri. Nessuna particolare variazione per quanto riguarda i venti, pressochè assenti al mattino, deboli e provenienti da est-sudest nel pomeriggio.

Read Full Article

La mancanza di piogge sul nord Italia sta avendo pesantissime ripercussioni sui livelli di fiumi e laghi oltre che sulle coltivazioni. La regione più colpita da quello che si prefigura come un disastro economico, è il Piemonte e anche nel Verbano Cusio Ossola la situazione è drammatica: il livello del Lago Maggiore è appena superiore allo zero idrometrico, e che i pochi centimetri di acqua devono alimentare il fiume Ticino e, indirettamente i tantissimi agricoltori che utilizzano l’acqua dell’emissario del Verbano per la rete di irrigazione.

Lago Maggiore in secca, la situazione

Preoccupa la siccità del lago, dovuta alle praticamente assenti piogge in un periodo nel quale le precipitazioni, sia piovose che nevose, risultano di primaria importanza. La preoccupazione si è così estesa anche alla riduzione delle falde e sulle montagne, dove la neve è estremamente ridotta, pari ad appena il 20% della media annuale.

Dieci centimetri per stoccare acqua nel Lago Maggiore

L’Autorità distrettuale di bacino del Po ha concesso dieci centimetri per poter stoccare 25 milioni di metri cubi d’acqua in più nel Lago Maggiore, consentendo al Verbano, ad oggi sopra allo zero idrometico di appena nove centimetri, di raggiungere i 135 centimetri sopra lo zero idrometrico di sesto calende.

Read Full Article

Il loro modus operandi era studiato nei minimi dettagli: grazie ad uno stratagemma due donne di 32 e 36 anni sono riuscite a mettere a segno sedici furti effettuando indebitamente prelievi al bancomat per un ammontare di 30mila euro.

Ladre di carte di credito, la scoperta

I Carabinieri le hanno identificate e arrestate nella provincia del Verbano-Cusio-Ossola, a Gravellona Toce, accusandole di furto aggravato e indebito uso di carte di credito e di debito. E’ emerso che le due donne erano residenti in un campo nomadi nel comune di Senago, in provincia di Milano, ma i furti sarebbero stati messi tutti a segno tra i supermercati di Gravellona Toce, Verbania e Baveno.

Il modus operandi

La tecnica prevedeva di attendere che la vittima caricasse nel baule dell’auto la spesa appena fatta: a quel punto le donne si avvicinavano al veicolo cercando il portafoglio con all’interno la carta di credito o di debito e sottraendole all’ignara vittima per poi utilizzarle per i prelievi. Le indagini hanno permesso di accertare che alle due ladre risultano contestati ulteriori e simili reati nei comuni di Rimini e Pesaro. Dopo l’arresto M.P., 36 anni e K.J., 32 anni, sono state condotte nel carcere di San Vittore, Milano.

Read Full Article

Le statistiche parlano chiaro: il mercato globale del gioco d’azzardo, insieme a quello delle scommesse online si è avviato verso una rapida crescita. Le previsioni sono molto positive, tanto che si auspica un raggiungimento economico, in termini monetari di oltre 94,4 miliardi di dollari entro il 2024.

Simili e dettagliati numeri forniti si fondano sulle forze dinamiche del mercato, che sono impegnate costantemente per consentire decisioni aziendali volte all’incremento del business del betting (e del gambling). Gli operatori infatti sono presi a studiare formule di strategia di sviluppo che al contempo vengano supportate dalle varie opportunità e tecnologie presenti oggi nella nostra società. Il rapporto sul mercato del gioco d’azzardo, ma in particolar modo su quello delle scommesse online fornisce i dati più aggiornati del settore: una situazione attuale e potenziale del mercato cioè che parla di floride prospettive future.

L’analisi mondiale sul futuro del Betting

L’introduzione appena fatta porta a delle deduzioni che hanno solo parole d’elogio per i bookmaker operanti nel settore ludico e in quello del betting. In tal verso emerge anche, un’attenta analisi a livello mondiale del piano sul mercato del gioco d’azzardo e delle scommesse online, che condotta con estrema cautela ha portato alla luce dei valori non di poco conto.

La creazione dinamica del successo globale fatta sia di gioco d’azzardo che di scommesse online dipende dalla valutazione delle funzionalità proposte dagli operatori nei vari mercati. Al contempo si collega tutto a quelle che sono le limitazioni e i benefici generali apportati da ogni operatore su quelle che saranno le aspirazioni future. Le principali aree di applicazione nel mercato del gioco d’azzardo e delle scommesse online sono altamente controllate e vigilate dagli enti preposti che rendono il loro operato ancora più appetibile. Le statistiche che emergono su scala internazionale mettono in risalto l’ideologia che si è creata su diversi fattori e inclinazioni, su cui hanno influito anche i potenziali clienti. Tendenze che cioè influenzano il corso di sviluppo del mercato e che stanno vivendo il loro momento clou.

Complice di un tale trend (molto più che positivo) quindi è stata anche la revisione dell’impatto dei regolamenti e delle politiche amministrative sulle operazioni del mercato delle case da gioco virtuali e degli operatori di betting, largamente viste di buon occhio.

L’impegno delle piattaforme

Che dire poi del comportamento encomiabile degli operatori? Le diverse piattaforme operanti sul mercato del gioco d’azzardo e delle scommesse online possono vantare soltanto una serie infinita di opinioni positive e un esempio lampante è quello di Topscommesse.com. Recensioni che vengono messe in risalto quando possibile e che in automatico favoriscono il loro immenso successo nel settore.

I rapporti internazionali emersi in merito all’ambito del gioco d’azzardo e delle scommesse online vengono largamente approfonditi e resi dettagliati quindi dal comportamento dei bookmaker. Vengono cioè arricchiti parlando di come le varie piattaforme di gioco si impegnano passo dopo passo per rendere accessibile le loro funzionalità agli utenti. In tal senso appare quasi naturale questo enorme sviluppo che tanto in Italia, quanto nel resto del mondo, sta avendo il settore ludico e delle scommesse.

Complici di questo enorme successo sono la versatilità dei siti, mista ad una vasta gamma di funzionalità proposte. Gli utenti trovano facile e agevole accedere al proprio profilo per giocare e scommettere in qualunque momento. Si sentono al sicuro data la regolamentazione rigida in materia garantita dall’AAMS, si sentono tranquilli nel non doversi muovere di casa per regalarsi il brivido di una scommessa.

Sia chi è alle prime armi che i più esperti fanno la loro parte in questo teatro commerciale, dove l’evoluzione è costantemente dietro l’angolo. I dati dunque parlano chiaro: il settore ludico ha ormai preso il sopravvento e domani per i bookmaker sarà l’epoca d’oro. Intanto il successo ha già raggiunto cifre esorbitanti, ma l’apice è ad un passo dall’essere raggiunto.

Read Full Article