Gene dei gufi: identificato difetto genetico di chi va a letto tardi

Gene dei gufi: identificato difetto genetico delle persone che hanno l’abitudine di andare a dormire tardi

Gene dei gufiAndare a letto sempre ad un orario tardo potrebbe indicare la presenza di un difetto genetico, una sorta di mutazione che potrebbe essere determinante nella difficoltà di addormentarsi ad orari accettabili: è quanto è stato individuato in un recente studio, portato avanti dai ricercatori della Rockefeller University, i quali hanno mostrato come, alla base della difficoltà di addormentarsi, vi sia proprio una situazione genetica, un difetto, il gene CRY1, chiamato gene dei gufi.

Questo gene si trova all’interno del DNA delle persone che non riescono ad andare a dormire se non nelle prime ore del mattino o, al massimo, nel cuore della notte: le conseguenze di queste abitudini sono chiare e comprensibili, visto che le persone che hanno questa difficoltà non riescono facilmente a mantenere la concentrazione durante la giornata, e soffrono quindi di un vero e proprio disturbo del sonno, chiamato a tutti gli effetti ‘Disturbo della fase del sonno ritardato’.

Ma c’è di più: a quanto pare, il gene del gufo è una condizione alquanto diffusa. Secondo gli esiti della ricerca, infatti, ne soffre circa una persona ogni 75. Un vero e proprio disturbo che andrebbe individuato, e sul quale è molto importante trovare delle terapie adatte.

 

Potrebbero Interessarti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *