Violenza sulle donne a Udine: violenta la ex moglie e poi si impicca

Violenza sulle donne a Udine: cittadino romeno di 50 anni violenta l’ex moglie nell’abitazione familiare e poi si suicida

È l’ennesimo caso di violenza sulle donne, quello che si è verificato in questi giorni a Udine in cui un uomo, un cittadino romeno di 50 anni, non sopportava più la distanza che si era creata con l’ex moglie ed aveva così deciso di farlo presente alla donna, che già si era trasferita all’estero e stava conducendo una nuova vita.

Violenza sulle donne a UdineLa donna era ritornata da qualche giorno in Italia per dare assistenza ad una figlia: nella giornata di lunedì, mentre rientrava a casa dal lavoro, l’uomo, vedendola parlare al telefono, non è riuscito a sopportare il dolore per averla perduta ed in un raptus di follia l’ha aggredita, gettandola sul divano e, dopo una violenta lite, ha abusato di lei. Una aggressione avvenuta nella casa di famiglia, in cui la donna viveva temporaneamente per assistere la figlia: così, dopo la violenza sessuale, la donna era riuscita a scappare, nascondendosi all’interno di un ristorante vicino all’abitazione familiare e qui ha trovato rifugio fin quando non sono arrivati sul posto i carabinieri.

Dopo le indagini in casa, questi ultimi hanno individuato la presenza del corpo senza vita dell’uomo, che si era quindi suicidato, impiccandosi ad una trave.

 

Potrebbero Interessarti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *