Viaggi: il Giappone e l’hanami primaverile

Il Giappone: la meta da sogno agognata da tantissimi turisti amanti dell’oriente e di tutto quello che ha a che fare con il Sol Levante, che si tratti di cucina, religione o cultura pop.

Sono poi in molti quelli che aspettano proprio questo periodo e i primi giorni della primavera per partire, desiderosi di approfittare del periodo migliore per godersi il Giappone, nel pieno del cosiddetto “hanami”.

Aprile e maggio sono infatti i mesi ideali per un viaggio nelle terre del “mikado”, viaggio che magari comprenda il classico binomio Tokyo-Kyoto e che permetta di godere al massimo del risveglio della natura. L’hanami è infatti il periodo della fioritura dei ciliegi, i famosi sakura giapponesi che in primavera riempiono di colori pastello le foreste, i parchi e templi giapponesi.

Si tratta ovviamente della stagione più costosa e, come sempre quando si tratta di Giappone, il viaggio va organizzato nei minimi particolari e con larghissimo anticipo, ma le soddisfazioni che riceverete saranno sicuramente proporzionali alle spese e ai “fastidi” di una preparazione così stressante.

hanami primaverileSì, perché se quest’ultima sarà particolarmente pesante (anche per le vostre tasche), la vacanza in sé si rivelerà davvero essere un sogno ad occhi aperti.

Volete passare qualche settimana primaverile in Giappone? Allora non potete fare a meno del già citato binomio Tokyo-Kyoto.

La capitale è perfetta per fondere a meraviglia l’antico con il moderno, le bellezze della grande metropoli e lo splendore dei templi shintoisti e dei numerosi parchi cittadini, quello di Inokashira in primis. Kyoto sarà invece la parte più “spiritual” del vostro viaggio: l’antica capitale imperiale vi proietterà nel passato e vi accoglierà con il suo spettacolare hanami, che a lì raggiunge i livelli più alti.

Nel mezzo poi non dovrete assolutamente perdervi il Parco di Nara, con la sua riserva naturale e i suoi docili cervi, e tante altre città belle ed ospitali. Se poi avete maggiore disponibilità di tempo e denaro, allora non potete fare a meno di “allungarvi” fino all’estremo nord del Giappone, sull’isola di Hokkaido, dove la natura è ancora selvaggia e dove i sakura in fiore danno il meglio di loro all’interno delle grandi foreste del popolo Ainu.

Siete forse in ritardo per un viaggio del genere, almeno per quest’anno? Non buttatevi giù, potreste sempre trovare qualche particolare offerta da qui alla fine di maggio.

Potrebbero Interessarti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *