arresto ladre di bancomat

Gravellona Toce, arrestate ladre di bancomat: prelievi indebiti per 30mila euro

Il loro modus operandi era studiato nei minimi dettagli: grazie ad uno stratagemma due donne di 32 e 36 anni sono riuscite a mettere a segno sedici furti effettuando indebitamente prelievi al bancomat per un ammontare di 30mila euro.

Ladre di carte di credito, la scoperta

I Carabinieri le hanno identificate e arrestate nella provincia del Verbano-Cusio-Ossola, a Gravellona Toce, accusandole di furto aggravato e indebito uso di carte di credito e di debito. E’ emerso che le due donne erano residenti in un campo nomadi nel comune di Senago, in provincia di Milano, ma i furti sarebbero stati messi tutti a segno tra i supermercati di Gravellona Toce, Verbania e Baveno.

Il modus operandi

La tecnica prevedeva di attendere che la vittima caricasse nel baule dell’auto la spesa appena fatta: a quel punto le donne si avvicinavano al veicolo cercando il portafoglio con all’interno la carta di credito o di debito e sottraendole all’ignara vittima per poi utilizzarle per i prelievi. Le indagini hanno permesso di accertare che alle due ladre risultano contestati ulteriori e simili reati nei comuni di Rimini e Pesaro. Dopo l’arresto M.P., 36 anni e K.J., 32 anni, sono state condotte nel carcere di San Vittore, Milano.

Potrebbero Interessarti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *