Nasce VisitOssola, progetto di promozione turistica della Val d’Ossola

Si chiama VisitOssola ed è il nuovo progetto di promozione turistica, voluto dal comune di Domodossola, dell’intera Val d’Ossola. Lanciato nei primi giorni del 2019 avviando i canali Facebook ed Instagram, entro poche settimane sarà attivo anche un sito web in tre lingue.

VisitOssola, obiettivi del nuovo progetto

L’obiettivo è promuovere, con attenzione nei confronti delle moderne tecnologie di comunicazione, la Val D’Ossola rendendo l’offerta turistica del territorio maggiormente riconoscibile anche al di fuori dei confini nazionali, cercando in tal modo di attrarre nuovi potenziali visitatori ma anche operatori del settore.

Valorizzare il territorio dell’Ossola

Con tante nuove immagini e filmati selezionati allo scopo di attirare l’attenzione ed emozionare. A creare un filo conduttore tra i vari canali comunicativi c’è un logo pensato per richiamare in maniera simbolica i principali elementi culturali e naturali del territorio della Val d’Ossola, per raccontarla trasversalmente e descriverla come metà turistica nuova e dinamica perchè accessibile in ogni periodo dell’anno.

Progetto lanciato su Facebook e Instagram

“Un progetto innovativo e punto di partenza per l’affermazione di un brand Val d’Ossola all’interno del quale la nostra Città sia volano per l’attivazione di una serie di esperienze legate al territorio nel suo complesso – ha sottolineato il sindaco di Domodossola Luciano Pizzi – Vogliamo, in linea con l’enunciato del nostro programma elettorale, rilanciare un turismo di qualità con strumenti moderni e di grandissimo impatto”

Le parole del sindaco

“Sono convinto che VisitOssola saprà stupire: stiamo scommettendo sulle nostre bellezze e sulle nostre peculiarità e siamo convinti che questa possa essere una puntata vincente”. Il progetto è frutto di due anni di lavoro, per arrivare a creare una sorta di marchio turistico Val d’Ossola, sfruttando i più moderni strumenti per promuoverlo in maniera univoca.

Potrebbero Interessarti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *