Maltempo Piemonte: ancora chiusa la statale del Lago Maggiore

Il maltempo che ha colpito il Piemonte continua a lasciare tracce del suo passaggio nel Verbano-Cusio-Ossola. La frana caduta a Cannobio in seguito alle forti piogge, in particolare, ha portato alla chiusura temporanea ma prolungata della statale del Lago Maggiore, arteria di primaria importanza per i frontalieri che quotidianamente devono recarsi nel Canton Ticino, in Svizzera, per lavorare.

Statale 34 Verbania-Canton Ticino ancora chiusa

Sulla questione è intervenuto il vicepresidente della regione Piemonte Aldo Reschigna, annunciando che la sua riapertura è programmata entro la prima parte della seconda metà del mese di novembre 2018, dopo che verranno completati tutti i lavori per la completa messa in sicurezza: solo allora la strada, percorsa tutti i giorni da migliaia di veicoli, potrà essere ufficialmente riaperta.

Frana sulla statale a causa del maltempo

Quasi un mese di chiusura dunque per la statale 34, dopo la frana verificatasi il 6 novembre che l’ha resa impraticabile da parte degli automobilisti. Smottamento provocato dall’ondata di maltempo che si è abbattuta su tutta la regione Piemonte e che ha interessato in particolare i comuni del Verbano.

Operazioni di ripristino

Una ditta incaricata da Anas è arrivata sul versante franato per il ripristino del percorso stradale ma è emersa, a seguito dell’intervento dello Spresal, l’assenza di necessarie misure di sicurezza; per tale motivo sono stati provvisoriamente interrotti i lavori fino al via libera dello Spresal, a partire dal quale, ha confermato Reschigna, “Anas ha assicurato che nell’arco di massimo cinque giorni la strada verrà riaperta”. Siscom, che è stata incaricata dei lavori di disgaggio e bonifica da Anas, ha consegnato allo Spresal la documentazione richiesta per fare in modo che le operazioni possano riprendere.

Frontalieri in attesa della riapertura, le alternative

Gli automobilisti attendono con impazienza la riapertura della statale del Lago Maggiore, che collega il comune di Verbania al Canton Ticino e che corre sulla sponda piemontese del lago. La riapertura, prima in senso unico alternato ed in seguito completa, andrebbe ad eliminare i disagi vissuti dai frontalieri nel mese di novembre, costretti ad utilizzare i battelli oppure a percorrere strade alternative.

Potrebbero Interessarti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *