Quanto costa il parquet: consigli utili per l’acquisto

Quando si pensa a quale tipologia di parquet scegliere per arredare la propria casa, spesso si fa attenzione al colore, al legno o all’abbinamento con l’arredamento, ma solo dopo si pensa anche alla spesa da fare per l’acquisto. La domanda da porsi, proprio prima della scelta definitiva, è allora una: quanto costa il parquet? E, soprattutto, da cosa dipende il prezzo dei pavimenti in legno?

Per scegliere il parquet perfetto per le vostre esigenze è importante anche che conosciate da cosa dipende il costo del rivestimento che state scegliendo. Per questo motivo vi spieghiamo quali sono i fattori che ne influenzano il prezzo, così da aiutarvi a scegliere quello più giusto per le vostre tasche.

Il prezzo del parquet: tutti i fattori che lo influenzano

Come è abbastanza ovvio, il prezzo del parquet varia a seconda della qualità del legno, della lavorazione e poi ancora delle operazioni di finitura. Questo significa che non tutti i pavimenti in legno hanno lo stesso costo, il che può influenzare non poco la vostra scelta. Ma da cosa dipende davvero il costo del parquet?

  • Provenienza e lavorazione del legno: buona parte delle essenze sono di provenienza europea, americana o africana. Questo significa che più lontano è il luogo di origine del legno e maggiore è il suo costo, a cui poi va aggiunto anche il prezzo delle operazioni di trasporto e manodopera. In ogni caso, c’è da considerare che la provenienza spesso è indicativa della qualità del legno, un elemento che incide non poco sul costo finale.
  • Tipologia di essenza: come già detto, ogni essenza ha il proprio prezzo, strettamente correlato alle proprietà intrinseche del legno. La capacità di resistenza, l’impermeabilità e la prelibatezza estetica comportano inevitabilmente un aumento del costo del pavimento stesso.
  • Qualità e quantità del legno nobile in un parquet multistrato: quando si pensa ad un rivestimento multistrato, non si deve sottovalutare il fatto che la presenza del legno nobile in una determinata quantità possa influenzare il costo finale del parquet. Più lo strato è spesso, maggiore è il prezzo.
  • Dimensione delle tavole: un ulteriore elemento che influenza il costo. Maggiore è la dimensione dei listoni e più costose sarà il parquet.
  • Finitura: al termine della messa in posa, spesso a carico della stessa casa di produzione, le operazioni di finitura sono quelle che vanno ad incidere sul costo del vostro pavimento. Sbiancatura, anticatura e spazzolatura sono tutti interventi che hanno un loro peso economico e che tendono ad innalzare il prezzo del parquet stesso.

Quanto costa il parquet su misura?

Se è vero che il costo finale di un pavimento in legno dipende da un’infinità di fattori legati alla sua produzione e messa in opera, cosa dire invece di un parquet su misura? Ha un costo maggiorato perché risponde a determinate richieste del cliente? Oppure riesce a tenere il passo con la concorrenza?

La risposta è piuttosto semplice. Se provate ad acquistare un parquet su misura su www.parquetsartoriale.com, vi renderete conto che non c’è particolare differenza tra il prezzo di un qualunque parquet prefinito e quello su misura.
Ammesso che questo dipenda dalla filosofia dell’azienda, che sta cercando di proporre ai clienti un materiale di qualità a costi non proibitivi, c’è comunque da dire che la spesa finale, oggi, oscilla tra i 50 ed i 75 Euro al metro quadro. Un costo più che apprezzabile, soprattutto se si tiene conto che questa particolare tipologia di parquet riesce davvero a soddisfare a pieno qualunque esigenza o richiesta del cliente stesso.

Potrebbero Interessarti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *