Val Grande, ritrovato il Milanese disperso tra Ossola e Verbano

Dopo una lunga notte di ricerche i soccorritori hanno trovato l’escursionista lombardo che si era perso, sabato 13 ottobre, tra i boschi di un’area selvaggia della Val Grande compresa tra i territori di Ossola e Verbano. L’uomo, un 75enne, è stato individuato nell’area dei Corni di Nibbio, che si trova ad oltre 1600 metri di altitudine, nella quale si sono immediatamente concentrate le ricerche.

Le operazioni di ricerca in Val Grande

25 gli uomini impegnati tra vigili del fuoco, Polizia, uomini del Sagf e del Soccorso alpino, interrompendo le operazioni alle 4 del mattino per poi riprendere alle prime luci dell’alba di domenica 14 otobre, con esito positivo. L’escursionista è un uomo residente a Legnano, in provincia di Milano ed è stato portato nell’ospedale di Verbania per tutti i controlli ed accertamenti del caso.

Intervento al bivacco Pian Vadà, soccorso escursionista

Altro intervento è stato effettuato domenica pomeriggio al bivacco Pian Vadà nel comune di Aurano. Uomini della stazione Val Grande del soccorso alpino della delegazione hanno raggiunto la struttura dopo una telefonata che segnalava un problema fisico per una donna di 51 anni proveniente dalla provincia di Varese. Dopo i primi accertamenti hanno riscontrato una possibile distorsione del ginocchio e l’hanno aiutata a raggiungere la più vicina struttura ospedaliera.

Potrebbero Interessarti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *