Verbania, furto di metalli: 13 arresti tra Lombardia e Piemonte

Si chiama Mariner 1 l’operazione condotta dai carabinieri del nucleo investigativo di Verbania che, su autorizzazione del Gip, hanno tratto in arresto tredici persone. L’esecuzione delle ordinanze di custodia cauterale su ordine della procura della Repubblica di Torino, ha interessato però diverse province lombarde, da Milano a Varese, da Bergamo a Lecco.

I dettagli dell’operazione Mariner 1

Tra gli arrestati figurano persone di nazionalità ucraina, romena ed italiana: l’accusa a loro carico è di una serie di furti aggravati avvenuti in alcune ditte di metalli. Ma anche di ricettazione e trasferimento fraudolento di valori; tali reati sarebbero stati consumati tra Lombardia e Piemonte ed in particolare nelle province di Lodi, Bergamo, Monza-Brianza e di Verbania, Varese e Vercelli. Accanto alle tredici persone arrestate, altri due indagati sono sottoposti all’obbligo di firma.

Due bande sul territorio del VCO

Stando a quanto rilevato dalle forze dell’ordine, almeno 70 tonnellate di metalli, quasi esclusivamente ottone, sarebbero stati sottratti illecitamente alle ditte da due bande distinte operanti sul territorio, per un ammontare complessivo di 350mila euro. Il nome dell’operazione, Mariner 1, è stato scelto per richiamare quello di un’azienda ubicata nella località di Gravellona Toce, nella quale la banda aveva cercato di compiere un furto.

Potrebbero Interessarti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *