Quali bellezze paesaggistiche vedere in Canada

Un tour ideale del Canada ha inizio con la visita alle Cascate del Niagara, raggiungibili in auto in circa un’ora e mezza partendo dalla vicina città di Toronto.

Nonostante non eccellino in altezza, le Niagara Falls sono famose a livello mondiale per la loro immensa portata d’acqua. In assoluto, non esistono altre cascate paragonabili. Nei territori della Nuova Scozia, sulla costa atlantica nord orientale, si trova la Baia di Fundy.

Si tratta di uno dei posti da visitare più affascinanti del Canada, grazie al fenomeno delle maree. Infatti, la Baia di Fundy è il luogo con le maree più alte del mondo e la loro alternanza regala delle suggestioni uniche ai turisti che arrivano qui per la prima volta. L’altezza delle maree può raggiungere fino ai 20 metri, con la conseguenza diretta che gli scenari regalati dalla baia sono differenti giorno dopo giorno.

Spostandosi sul versante occidentale del Canada, si entra nello sconfinato territorio delle Montagne rocciose canadesi, dominato dai Parchi nazionali di Jasper e Banff, che sono poi quelli più famosi. Arrivando da nord, il primo parco che si incontra è il Jasper National Park, il più grande nell’area delle Rockies con una superficie superiore ai 10 mila km quadrati. Tra le principali attrattive di Jasper si annoverano il Maligne Lake, Spirit Island e l’Athabasca Glacier.

I parchi Jasper e Banff sono collegati dalla strada panoramica Icefields Parkway, immersa tra laghi, ghiacciai e montagne innevate durante tutto l’anno. Al suo interno, il Banff National Park racchiude due luoghi simboli del Canada. Il Lake Louise, distante poco meno di 50 km dall’abitato di Banff e il Moraine Lake. Se si ha la fortuna di visitare i due laghi durante una giornata di sole, si possono scattare delle autentiche cartoline da viaggio.

Dalla forza impetuosa delle Cascate del Niagara agli affascinanti parchi nazionali delle Montagne Rocciose, con i loro laghi e ghiacciai.

A cosa serve e come fare l’eTA

Se si vuole visitare il Canada per un periodo inferiore ai 6 mesi, è necessario richiedere l’eTA, il sistema elettronico di autorizzazione di viaggio per il Canada. La procedura per ottenerlo è relativamente semplice.

Per prima cosa, occorre sapere che il modulo ufficiale dell’eTA è disponibile in sole due lingue, l’inglese e il francese. Se non si ha dimestichezza con la lingua inglese scritta, sarebbe opportuno farsi aiutare da una terza persona che ha una migliore conoscenza della lingua. Oppure potete compilare il modulo di richiesta dell’eTA in italiano sul sito di https://eta-canada.it/richiesta-visto-eta/.

Come secondo passaggio da compiere, è necessario munirsi del proprio passaporto, di un indirizzo email e di una carta di pagamento (carta di credito o carta di debito). Il passaporto è necessario per completare le informazioni richieste nel modulo dell’eTA, tra cui appunto il numero del passaporto. L’indirizzo email serve invece per ricevere via telematica la conferma di autorizzazione.

Di solito l’ok da parte delle autorità canadesi arriva dopo pochi minuti dal completamento del modulo. Infine, la carta di credito o una comune carta di debito serve per effettuare il pagamento dell’eTA.

Se non si vuole incorrere in sgradevoli problemi al momento della partenza dall’Italia in aeroporto, è buona norma prestare la massima attenzione durante la compilazione del modulo. Anche un solo piccolo errore, infatti, potrebbe comportare l’invalidità dell’eTA e, di conseguenza, l’impossibilità a raggiungere il Canada.

Nell’eventualità di uno o più errori nel modulo dell’eTA, ci può accorgersene soltanto quando si è all’aeroporto, al momento dell’imbarco. Inoltre, può risultare complicato ricevere un nuovo eTA in pochi minuti. Questo comporterebbe l’addio alla vacanza in Canada.

Potrebbero Interessarti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *