Umiliazioni e maltrattamenti alla moglie: condannato 87enne cossatese

Umiliazioni e maltrattamenti alla moglie: è stato condannato un uomo di Cossato di 87 anni

Umiliazioni e maltrattamenti alla moglieÈ stato condannato ad un anno e quattro mesi di reclusione, con pena sospesa, un uomo di 87 anni, di Cossato, che nel corso degli anni aveva picchiato, maltrattato e umiliato la moglie, che oggi ha 90 anni e vive in una casa di riposo.

Per la donna – che ha qualche anno in più rispetto al marito – vi sono state botte, maltrattamenti, umiliazioni fisiche e psicologiche: ed a nulla è valso, purtroppo, l’intervento sempre attento della badante che, stando a quanto è emerso dalle indagini, ha sempre cercato, nei limiti del possibile, di effettuare una attenta sorveglianza sulle azioni dell’87enne.

È stata il giudice Eleonora Saccone a determinare la pena per l’uomo, dopo un processo per il quale è stato decisivo tutto il materiale raccolto dal nucleo carabinieri che ha raccolto anche le testimonianze sia della donna che della badante. Un uomo crudele, l’87enne, che nel corso degli anni ha anche cercato di far mangiare alla moglie cibo scaduto ed appositamente deteriorato, le ha messo del lassativo nell’acqua per farla stare male, e l’ha spesso malmenata, di notte, con la tv al massimo volume per non far sentire le grida di aiuto disperate della donna.

 

Potrebbero Interessarti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *