Carlo Conti L’Eredità: distrutto dal dolore e straziato il conduttore

Carlo Conti L’Eredità: è distrutto dal dolore il conduttore del programma che è stato lasciato orfano da Fabrizio Frizzi

Carlo Conti L'EreditàÈ tornato in studio, con gli occhi gonfi di lacrime, ed una sofferenza tangibile e palpabile, a proseguire quel programma “lasciato in sospeso” dal collega e amico di sempre Fabrizio Frizzi, deceduto nella notte tra il 25 ed il 26 marzo scorso: stiamo parlando di Carlo Conti che, con grande umiltà, ha raccolto tutto il coraggio che aveva per poter entrare nuovamente in quello studio televisivo del programma L’Eredità che tanto aveva lasciato, di positivo, nel pubblico, proprio grazie alla presenza di un uomo, prima ancora che uno showman, come Fabrizio Frizzi.

Un’entrata senza troppe sceneggiature, semplice, asciutta, pulita ma carica di dolore, quella di Carlo Conti che, nella giornata del 2 aprile scorso, prima di iniziare di nuovo il suo percorso con il programma tv, ha deciso di fare un piccolo commento al suo pubblico. O meglio, a quello di Fabrizio Frizzi, di cui ha preso il posto dopo la sua morte: “Eccomi qua, in questo studio. Queste sono le chiavi che tante volte io e Fabrizio ci siamo scambiati. Oggi tornano a me in maniera forzata“, ha dichiarato Conti, il quale ha anche ammesso che avrebbe voluto essere ovunque, in quel momento, meno che in quello studio. Un dolore importante, che dovrà essere metabolizzato, con il tempo e con il silenzio.

Potrebbero Interessarti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *