Piano protezione Alitalia: cosa fare se volo è coinvolto in sciopero 23 febbraio

Piano protezione Alitalia: cosa fare se il volo è coinvolto nello sciopero del 23 febbraio. Ecco il piano straordinario della compagnia aerea

La compagnia aerea italiana si ferma, in data giovedì 23 febbraio 2017: lo sciopero è stato proclamato dalle sigle sindacali Usb e Cub Trasporti, in collaborazione con sindacali confederali e Anpac e Anpav per l’intera giornata di giovedì 23 febbraio 2017. Saranno garantite solo alcune fasce orarie, indicativamente quella dalle 7.00 alle 10.00 e quella dalle 18.00 alle 21.00, con la cancellazione del 60% di voli programmati, sia a livello nazionale che su fascia internazionale.

Cosa fare se il nostro volo è stato coinvolto nello sciopero?

Piano Protezione AlitaliaLa prima cosa da fare è controllare, sul sito ufficiale Alitalia, se il volo prenotato rientra all’interno della lista dei voli cancellati. Sul sito stesso, è anche possibile reperire tutte le informazioni relative al piano di protezione Alitalia, che dirotterà i passeggeri sui primi voli disponibili proponendo diverse modalità di riprotezione. Le opportunità sono sostanzialmente tre: il rimborso totale del biglietto; il cambio di prenotazione senza alcuna penale, ma con volo da effettuarsi entro e non oltre il 10 marzo; il cambio di itinerario.

Il consiglio è quello di verificare, inoltre, i voli della serata del 22 febbraio e della prima mattinata del 24 febbraio: anche alcune di queste fasce, infatti, potrebbero essere coinvolte nello sciopero.

Potrebbero Interessarti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *