Sindrome di Brugada cos’è: potrebbe aver ucciso Astori

Sindrome di Brugada cos’è: una patologia che potrebbe aver ucciso il calciatore Davide Astori

La morte del giovane Davide Astori, il calciatore e capitano della Fiorentina che è deceduto domenica 4 marzo 2018 a causa di un improvviso ed inatteso arresto cardiaco ha fatto emergere una serie di dubbi e di perplessità che nello specifico oggi riguardano le cardiopatie e la possibilità che una persona giovane possa morire di infarto senza una nota motivazione.

Sindrome di Brugada cos’èIn Astori non c’era nulla che andasse male dal punto di vista della salute: sempre sotto controllo con test ed esami, Davide era un ragazzo che stava bene, non aveva gravi patologie e nessuna avvisaglia cardiaca. Eppure, il calciatore è morto all’improvviso, durante il sonno, a quanto pare proprio a causa di un arresto cardiaco sopraggiunto, a quanto pare, per una causa chiamata sindrome di Brugada.

Ma di cosa si tratta? Riconosciuta ed evidenziata solo nel 1992, questa sindrome potrebbe essere collegata ad un problema genetico, ed essere infatti associata ad uno squilibrio delle cellule cardiache, che potrebbe determinare aritmie ed arresto cardiaco. Non vi sono certezze in merito, ma è possibile che questa sindrome non venga diagnosticata subito: occorrerebbe eseguire un holter approfondito, che faccia emergere il segno noto come segno di Nava.

 

 

 

Potrebbero Interessarti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *