Storia Steven Bradbury: qual è la storia che lo contraddistingue

Storia Steven Bradbury: qua è la vera storia del personaggio che oggi consideriamo unico nel suo genere

Storia Steven BradburySteven Bradbury, è nato a Camden, in Australia, il 14 ottobre 1973, ed ha rappresentato il proprio paese, presso le Olimpiadi Invernali di Salt Lake City, nel 2002. Bradbury prese parte ai 1000 metri dello short track, ed era considerato come il supersfavorito: non a caso, tecnicamente, la sua uscita si sarebbe già concretizzata ai quarti di finale, allorché giunse terzo alle spalle dei due favoriti per la vittoria finale, Apollo Ohno e Marc Gagnon.

Quest’ultimo venne tuttavia squalificato, e Steven Bradbury, ripescato, ebbe la possibilità di passare il turno, raggiungendo la semifinale. Anche qui, pur essendo considerato come il meno abile e dotato dei concorrenti in gara, la buona sorte continuò ad arridergli: con la squalifica di Satoru Terao, e le cadute dei vari Kim Dong-Sung, Mathieu Turcott e Li Jiajun, riuscì a conquistare una insperata finale.

Finita qui? Macché: il pattinatore australiano, pur accumulando un grande ritardo nella gara per l’assegnazione delle medaglie, all’ultimo giro riuscì a superare tutti gli avversari: in successione, infatti, caddero Jiajun e Ohno, trascinandosi anche gli altri due favoriti, Turcotte e Ahn Hyun-Soo, lasciando quindi campo aperto ad un incredulo Bradbury, che a Salt Lake City conquistò la prima medaglia d’oro di sempre in un’Olimpiade Invernale per il suo paese, divenendo quindi una celebrità locale: non a caso, da allora, in Australia nacque il modo di dire “fare un Bradbury”, per indicare un trionfo del tutto inatteso.

Potrebbero Interessarti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *