Aumento prezzi uova: la denuncia del Codacons e l’allarme Fipronil

Aumento prezzi uova e poche uova tra gli scaffali: secondo le ultime statistiche, la causa sarebbe nel Fipronil

È apparso come un vero e proprio mistero, una di quelle situazioni che lasciano pieni di dubbi e di perplessità: stiamo parlando del caso relativo all’aumento prezzi uova, un aumento che è risultato essere a dir poco sostanziale, specialmente negli ultimi periodi e che è tra l’altro abbastanza inspiegabile per molti di noi.

Aumento prezzi uovaAd esso, si è associata anche la quasi totale assenza delle uova tra gli scaffali di molti supermercati: pochissime, infatti, sono le uova presenti tra gli scaffali dei negozi e dei centri commerciali adibiti alla vendita alimentare: secondo le ultime statistiche in merito e in base alla denuncia del Codacons, addirittura si parla di un 30% in meno di uova presenti, rispetto ai tempi “buoni”. Ma qual è il motivo principale per cui ciò accade?

Possiamo dire che principalmente, a determinare questa situazione complessa, potrebbe essere stata l’allarme sanitario legato alla presenza di Fipronil, insetticida tossico, che è stato rilevato in quantità oltre le soglie previste, proprio nei mesi scorsi. Secondo le stesse statistiche, le uova sarebbero letteralmente scomparse perché molti allevamenti utilizzano in maniera illecita questa sostanza, e per questo motivo, dopo l’allarme Fipronil, sarebbero stati costretti a ritirare dal mercato i loro prodotti.

Lo stop della produzione, quindi, sta causando la situazione appena descritta: poche uova tra gli scaffali, prezzi quasi raddoppiati.

 

Potrebbero Interessarti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *